Mercoledì 04 Maggio 2016 - 20:00

Omicidio Fortuna, preside scuola: Si poteva fare di più

Intervistato a 'La vita in diretta' il dirigente scolastico dell'istituto frequentato dalla piccola di 6 anni

Il preside della scuola di Fortuna intervistato a 'La vita in diretta'

"Abbiamo segnalato dei disagi che avevamo percepito all'Asl per problemi legati all'apprendimento. Con il senno di poi si poteva fare di più. Era una bambina solare, sorridente che ti cercava, che non dava segni evidenti di disagio". Così a 'La vita in diretta' il preside della scuola frequentata da Fortuna Loffredo la piccola di 6 anni violentata e uccisa il 24 giugno 2014 a Caivano (Napoli).

"Ci sentiamo tutti vittime e carnefici perché vediamo la superfice di questi bambini ma non riusciamo ad entrare in profondità. Abbiamo una scuola molto viva e vivace ma abbiamo bisogno di uno psicologo per chiedere un confronto", ha aggiunto il preside.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Ancora piogge e temporali: il meteo del 22 e 23 maggio

Le previsioni dell'aeronautica militare

Asti, un reportage tra i luoghi dei 5 omicidi che hanno sconvolto la città

Tabaccaio ucciso durante una rapina: 5 arresti ad Asti

Manuel Bacco perse la vita nel 2014, cercando di difendere la moglie dai malviventi

Blitz allevatori all'Antitrust per la 'Guerra del latte'

Antitrust, al via al 13mo convegno: tra gli sponsor anche Intesa San Paolo

I lavori saranno aperti il prossimo 24 maggio dal Johannes Laitenberger, direttore generale della concorrenza della Commissione europea e dal presidenye Agcom Giovanni Pitruzzella

Bari, turista americana trovata morta in un b&b con lividi sul collo

Fermo, lite culmina in tragedia: pensionato uccide la moglie con un fucile

Le ha sparato tre colpi al petto, durante un litigio in camera da letto