Martedì 22 Novembre 2016 - 18:00

Caso Fortuna, nonna Rosaria: Mi fido solo degli inquirenti

 Per la morte della piccola sono in carcere i vicini di casa Raimondo Caputo e Marianna Fabozzi

Omicidio Fortuna, la nonna Rosaria: Mi fido solo degli inquirenti

 "Per me i veri colpevoli sono ancora fuori. Sono Claudio Luongo e sua madre". A parlare, a Pomeriggio 5 su canale 5, è Pietro Loffredo, il papà della piccola Fortuna, uccisa nel 'palazzo degli orrori' di Caivano (Napoli), per l'omicidio della quale sono in carcere i vicini di casa Raimondo Caputo e Marianna Fabozzi. "Ormai Pietro è convinto di ciò che dice, io non è che voglia difendere Claudio, mio ex compagno, ma al momento in carcere c'è Raimondo Caputo e voglio che venga fuori tutta la verità", la posizione della mamma di Fortuna, Domenica Guardato. Anche Rosaria, la nonna della piccola, è intervenuta per dire la sua: "Io non credo a nessuno, mi fido solo degli inquirenti e della magistratura, perché per ora stanno facendo le cose benissimo. A noi non interessano le versioni personali di tutti quelli che parlano. Per me Raimondo e Marianna sono entrambi colpevoli e devono pagare".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Roma, processo matrimonio Lollobrigida: assolto 'falso' marito

Roma, processo matrimonio Lollobrigida: assolto 'falso' marito

La denuncia era partita dall'attrice, che si era detta vittima di una presunta truffa da parte dell'uomo

Terrorismo, Minniti firma espulsione per tunisino estremista

Terrorismo, Minniti firma espulsione per tunisino estremista

L'uomo era stato arrestato per propaganda jihadista sul web

Corona, collaboratrice: Fuori dalla società c'era la fila di clienti

Corona, collaboratrice: Fuori dalla società c'era la fila di clienti

Il racconto di Alice Perdon, che lavorava con il re dei paparazzi

E' morto Cino Tortorella, il celebre Mago Zurlì: aveva 89 anni

Morto Cino Tortorella, il celebre Mago Zurlì: aveva 89 anni

La figlia Chiara: "Papà se n'è andato in modo sereno"