Martedì 22 Novembre 2016 - 18:00

Caso Fortuna, nonna Rosaria: Mi fido solo degli inquirenti

 Per la morte della piccola sono in carcere i vicini di casa Raimondo Caputo e Marianna Fabozzi

Omicidio Fortuna, la nonna Rosaria: Mi fido solo degli inquirenti

 "Per me i veri colpevoli sono ancora fuori. Sono Claudio Luongo e sua madre". A parlare, a Pomeriggio 5 su canale 5, è Pietro Loffredo, il papà della piccola Fortuna, uccisa nel 'palazzo degli orrori' di Caivano (Napoli), per l'omicidio della quale sono in carcere i vicini di casa Raimondo Caputo e Marianna Fabozzi. "Ormai Pietro è convinto di ciò che dice, io non è che voglia difendere Claudio, mio ex compagno, ma al momento in carcere c'è Raimondo Caputo e voglio che venga fuori tutta la verità", la posizione della mamma di Fortuna, Domenica Guardato. Anche Rosaria, la nonna della piccola, è intervenuta per dire la sua: "Io non credo a nessuno, mi fido solo degli inquirenti e della magistratura, perché per ora stanno facendo le cose benissimo. A noi non interessano le versioni personali di tutti quelli che parlano. Per me Raimondo e Marianna sono entrambi colpevoli e devono pagare".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Mafia, due milioni di risarcimento alla famiglia del 13enne ucciso per vendetta

Giuseppe Di Matteo sequestrato e sciolto nell'acido perché il padre era un pentito

Cielo tra sole e nuvole, poi arrivano i temporali: il meteo del 22 e 23 luglio

Per i meteorologi del Centro Epson Meteo, tempo instabile da nord a sud. Settimana con caldo nella norma

Operazione 'Gramigna' dei Carabinieri.Scacco al clan Casamonica

'Ndrangheta, agguato nel Reggino: ucciso un uomo, ferito grave bambino

I killer hanno aperto il fuoco in un terreno di proprietà del 39enne, pregiudicato e ritenuto appartenente all'omonima cosca. Grave il bimbo di 10 anni che era con lui

Prima prova di maturità al liceo Manzoni in via orazio

Maturità, Miur: cresce percentuale promossi, oltre 6mila i 100 e lode

Le rivelazioni del ministero sui primi risultati relativi agli Esami di Stato della scuola secondaria di II grado. In Puglia gli studenti migliori