Martedì 03 Maggio 2016 - 17:45

Omicidio Fortuna, il disagio nei disegni della bimba

Le perizie sui disegni testimonierebbero il malessere e il disagio

Omicidio Fortuna, il disagio nei disegni della bimba

 A 'La vita in diretta', in onda su Rai 1, si discute dell'omicidio della piccola Fortuna  Loffredo, uccisa il 24 giugno del 2014, nel Parco Verde di Caivano (Napoli). Le perizie sui disegni della bimba testimonierebbero il malessere e il disagio della bambina che disegnava e cancellava con insistenza figure femminili, finestre con le sbarre, case senza porte, inaccessibili. E poi, ritraeva nei suoi disegni case con due porte, che - secondo i grafologi - indicano la paura della separazione, il ricatto, la necessità di farle mantenere il segreto. In studio lo psichiatra Paolo Crepet invita a contestualizzare e a evitare interpretazioni affrettate ma sottolinea: "I bambini non parlano, si esprimono con i disegni e il cambiamento brusco del comportamento".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Il Presidente della Repubblica in visita a Caserta

Reggia Caserta: crolla intonaco del '700 nella 'stanza delle dame'

L'i9ncidente avvenuto nella notte: nessun ferito. Percorso modificato per i visitatori

Napoli, duro colpo al clan Lo Russo: 43 persone arrestate

Blitz contro il traffico di droga. Sequestrato anche l'arsenale del gruppo criminale

Scampia, gli ultimi giorni delle Vele tra degrado, amianto e speranza

Una storia tormentata: un progetto di architettura sociale fallito per tanti motivi. La malavita, lo sgombero e, ora, le occupazioni abusive. Il rischio ambientale e il progetto per abbatterle. Una (su sette) resterà in piedi per ospitare l'Università

Napoli, appalti truccati al Cardarelli: nuovo arresto per Alfredo Romeo

Ai domiciliari anche il manager dell'ospedale partenopeo Ciro Verdoliva