Giovedì 23 Giugno 2016 - 20:30

Omicidio Fortuna, chiuse le indagini per Caputo e Fabozzi

Il giudice Claudia Maone ha formalizzato nei confronti di Caputo l'accusa di omicidio

Omicidio Fortuna, chiuse le indagini per Caputo e Fabozzi

Sono state chiuse le indagini nei confronti di Raimondo Caputo e la compagna Marianna Fabozzi per il caso della morte della piccola Fortuna Loffredo. Il giudice del Tribunale di Napoli Nord Claudia Maone ha formalizzato nei confronti di Caputo l'accusa di omicidio: l'uomo avrebbe lanciato la bambina dal settimo piano dello stabile in cui abitava, nel parco Verde di Caivano. Caputo è accusato anche di violenza sessuale ripetuta nei confronto della piccola. Avrebbe molestato anche due delle figlie della compagna Marianna, oggi 11 e sei anni. La coppia è anche accusata di aver costretto la terza figlia della donna a subire lo stesso trattamento da parte di Caputo. La madre avrebbe agito in concorso con l'uomo: pur conoscendo cosa succedeva alla bambina ha fatto finta di niente, venendo meno ai suoi doveri genitoriali per proteggere il compagno.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Il Presidente della Repubblica in visita a Caserta

Reggia Caserta: crolla intonaco del '700 nella 'stanza delle dame'

L'i9ncidente avvenuto nella notte: nessun ferito. Percorso modificato per i visitatori

Napoli, duro colpo al clan Lo Russo: 43 persone arrestate

Blitz contro il traffico di droga. Sequestrato anche l'arsenale del gruppo criminale

Scampia, gli ultimi giorni delle Vele tra degrado, amianto e speranza

Una storia tormentata: un progetto di architettura sociale fallito per tanti motivi. La malavita, lo sgombero e, ora, le occupazioni abusive. Il rischio ambientale e il progetto per abbatterle. Una (su sette) resterà in piedi per ospitare l'Università

Napoli, appalti truccati al Cardarelli: nuovo arresto per Alfredo Romeo

Ai domiciliari anche il manager dell'ospedale partenopeo Ciro Verdoliva