Martedì 17 Gennaio 2017 - 22:30

Obama libera Chelsea Manning, grazia a talpa di Wikileaks

Julian Assange aveva detto che avrebbe accettato di essere estradato negli Usa in caso di grazia

Obama libera Chelsea Manning, talpa di Wikileaks: grazia da 28 anni di carcere

Il presidente uscente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha commutato la pena di Chealsea Manning, all'anagrafe Bradley, ex soldato e talpa di diverse rivelazioni di Wikileaks, che sarà quindi libera a maggio. Lo ha fatto sapere la Casa Bianca, che aveva preannunciato di non escludere la grazia per Manning. Manning, che nel 2013 ha annunciato di sentirsi donna, è stata condannata a 35 anni di carcere da un tribunale militare per avere fatto filtrare centinaia di migliaia di documenti classificati nel 2010. In seguito aveva tentato per due volte il suicidio in prigione. Manning si trova in carcere da sette anni circa e, secondo l'annuncio della Casa Bianca citato dai media americani, sarà liberata il 17 maggio di quest'anno, anziché nel 2045. Da vedere ora cosa farà Julian Assange, che qualche giorno fa aveva fatto sapere che avrebbe accettato di essere estradato negli Stati Uniti se Obama avesse concesso la grazia a Manning. "Se Obama garantirà la clemenza a Manning, Assange accetterà l'estradizione negli Usa, nonostante l'evidente incostituzionalità del caso del dipartimento di Giustizia Usa", aveva twittato WikiLeaks.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Usa, barricato nel market di Hollywood uccide una donna: bloccato

Prima ha sparato alla nonna e alla fidanzata: durante la fuga si è rifugiato nel supermercato prendendo in ostaggio diverse persone. Alla fine si è arreso

TOPSHOT-LIBYA-EU-MIGRANTS-RESCUE

Migranti, Open Arms accusa Libia e Italia. Viminale: "Bugie, li denunciamo"

La nave sbarca in Spagna con a bordo i cadaveri della donna e del bimbo recuperati a largo delle coste della Libia e Josepha, unica sopravvissuta al naufragio

Striscia di Gaza, tensioni e scontri tra palestinesi ed esercito israeliano

Tregua tra Hamas e Israele dopo l'ultimo scontro a fuoco nella Striscia di Gaza

Raggiunto un accordo dopo l'uccisione di un soldato dello Stato ebraico e quattro palestinesi