Mercoledì 27 Dicembre 2017 - 17:45

Obama intervistato da Harry: "Attenzione a uso irresponsabile dei social"

L'ex presidente Usa risponde al principe d'Inghilterra durante il programma 'Today' di Bbc Radio 4

Britain's Prince Harry is seen interviewing former U.S. President Barack Obama, in Canada, in a 'Today Programme' exclusive, in this undated still image taken from video and received via 'The Today Programme on the BBC Radio 4' in London

Barack Obama torna a parlare, e lo fa rispondendo alle domande di un intervistatore d'eccezione: il principe Harry. Occasione: una puntata del programma 'Today' di Bbc Radio 4, che per il periodo di Natale ha scelto dei guest-editor, fra cui appunto il quinto in linea di successione al trono britannico.

Con ritmo dinamico e stile informale, l'intervista ha toccato i temi più vari: dall'avvertimento di Obama sui rischi di un uso irresponsabile dei social network, al ritorno sull'avvicendamento alla Casa Bianca, alla serie di domande a raffica a cui l'ex presidente Usa ha accettato di sottoporsi, sottraendosi tuttavia ad alcune.

LeBron James o Michael Jordan? "Jordan: amo LeBron, ma sono un 'Chicago guy'", ha detto Obama. Ma poi: "Boxer o slip?", ha chiesto il principe; "Scusa, non rispondiamo a questa domanda", la replica.

Loading the player...

Senza mai citare esplicitamente Donald Trump, assiduo 'twittatore', Obama ha lanciato un avvertimento sui rischi che a suo parere si corrono con un uso irresponsabile dei social network.

"Tutti noi nella leadership dobbiamo trovare dei modi per ricostruire su internet uno spazio comune" e "i social network sono uno strumento davvero potente per le persone con interessi comuni, per riunirsi ed entrare in contatto", però "poi è importante che si spostino offline, si incontrino in un pub, o in un luogo di culto e nel vicinato, e si conoscano" perché "la verità è che su internet tutto è semplificato, mentre quando incontri le persone faccia a faccia viene fuori che sono complicate", ha detto Obama.

Il quale ha espresso il timore di un futuro in cui i fatti passino in secondo piano e le persone leggano e ascoltino solo cose che rafforzano le loro opinioni. L'ex presidente Usa, poi, ha dedicato parole di gratitudine a Michelle, che gli è stata accanto da first lady durante il mandato sostenendo con impegno la sua scelta di correre per la Casa Bianca: è alla moglie che ha rivolto le sue prime parole quando Harry gli ha chiesto a cosa pensasse mentre il 20 gennaio scorso andava all'inauguration, la cerimonia di insediamento di Trump alla Casa Bianca.

Obama ha ammesso di avere pensato a "tutto il lavoro che rimaneva non fatto" e di avere avuto "preoccupazioni per la direzione del Paese" ma complessivamente ha detto di avere affrontato il passaggio del testimone con "serenità". L'intervista di Harry a Obama è stata girata a settembre a Toronto, in Canada, durante gli Invictus Games per i veterani di guerra che proprio da Harry sono patrocinati. Dal colloquio originale, di circa 40 minuti, sono stati ricavati 20 minuti.

Nel corso del programma poi, durato complessivamente circa tre ore, Harry ha intervistato anche il padre, il principe Carlo, il quale ha affermato che il cambiamento climatico sta causando nel mondo "orrori immensi". E Harry è stato infine intervistato a sua volta dai conduttori radiofonici Justin Webb e Sarah Montague. Gli Obama saranno invitati al matrimonio con Meghan Markle del prossimo 19 maggio? "Non lo so" perché "non abbiamo ancora stilato la lista degli invitati. Chissà se saranno invitati o no. Non voglio rovinare quella sorpresa", ha risposto Harry. Secondo il Sun, pare che il governo britannico abbia chiesto al principe di non invitare gli Obama alle nozze, per evitare di irritare Trump. 

Scritto da 
  • Chiara Battaglia
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Il Messico blocca la vendita della Barbie-Frida Kahlo

Il giudice ha dato ragione alla famiglia dell'artista, che rivendicava di essere l'unica proprietaria dei diritti di immagine

PALESTINIAN-ISRAEL-GAZA-CONFLICT

Gaza, quattro palestinesi uccisi da spari Israele: sono 38 dal 30 marzo

Nuove vittime nel quarto venerdì consecutivo di mobilitazione massiccia al confine

FILES-US-BRITAIN-RUSSIA-ESPIONAGE-HISTORY

Usa, Putin disse a Trump: "Abbiamo le prostitute più belle del mondo"

È solo una delle frasi contenute nei memo dell'allora direttore dell'Fbi James Comey

Il mea culpa dell'Eta: "Ci scusiamo per il dolore causato"

Il gruppo separatista dei Paesi Baschi si dichiara pentito e chiede perdono alle vittime