Martedì 28 Novembre 2017 - 10:15

Nuvole, freddo e pioggia in arrivo: il meteo del 28 e 29 novembre

È previsto un peggioramento del tempo. Calano le temperature

Roma. Arrivato il freddo, cappelli, sciarpe e cappotti

Le previsioni del servizio meteorologico dell'aeronautica militare per la giornata di martedì 28 novembre in Italia.

Nord: molto nuvoloso su Liguria, basso Piemonte, Emilia-Romagna occidentale e Lombardia con associate locali precipitazioni inizialmente deboli, con neve a quote superiori ai 400-600 metri in successiva intensificazione nella seconda parte della giornata; sereno o poco nuvoloso sulle restanti aree con nuvolosità in rapida intensificazione associata a precipitazioni dal pomeriggio inizialmente deboli ma in intesificazione tra la tarda serata e la notte specie su veneto e Friuli-Venezia Giulia; nevicate sui rilievi a quote superiori ai 500-800 metri.

Centro e Sardegna: ad iniziali condizioni di cielo sereno o poco nuvoloso farà seguito un rapido aumento della nuvolosità ad iniziare dalla Sardegna ed in estensione dapprima alla Toscana e Lazio per raggiungere nella seconda parte della giornata anche le restanti aree; precipitazioni previste al mattino su alta Toscana e dal pomeriggio su Sardegna settentrionale, raggiungeranno le restanti aree della Toscana ed il Lazio dalla tarda serata, intensificandosi.

Sud e Sicilia: sull'isola parzialmente nuvoloso; in prevalenza sereno o poco nuvoloso sulle restanti regioni meridionali, salvo residui annuvolamenti che insisteranno localmente sulla puglia e nubi alte e stratiformi in arrivo su Campania e Molise; dalla sera rapido aumento della nuvolosità su Campania e settori tirrenici della Basilicata e Calabria.

Temperature: minime in generale diminuzione ad eccezione della Liguria ed Alpi occidentali che registreranno locali aumenti; massime in lieve calo su pianura padana, stazionarie altrove. Venti: moderati da nord-ovest sulle regioni ioniche ma in graduale attenuazione; generalmente deboli variabili sul resto del Paese ma in rotazione a sudovest ed a rinforzare sul medio alto Tirreno e Sardegna. Mari: agitato lo Ionio, in attenuazione; molto mossi i restanti bacini meridionali con moto ondoso in rapida attenuazione; generalmente mossi i restanti mari ma con moto ondoso in aumento sul mar Ligure e mare di Sardegna.

Le previsioni del servizio meteorologico dell'aeronautica militare per la giornata di mercoledì 29 dicembre in Italia.

Nord: poche nubi sulle aree pianeggianti piemontesi e dalla sera sul ponente ligure; cielo molto nuvoloso o coperto sul restante settentrione con deboli precipitazioni diffuse, nevose sui rilievi alpini e prealpini al di sopra dei 500-700 metri; dalla serata attenuazione dei fenomeni sulla Pianura Padana. Al primo mattino e dopo il tramonto formazione di foschie dense e banchi di nebbia sulle aree pianeggianti.

Centro e Sardegna: cielo molto nuvoloso su regioni tirreniche, Umbria, e su rilievi di Marche ed Abruzzo, con rovesci e temporali diffusi, anche intensi dalla sera sul basso Lazio; attese deboli nevicate sui rilievi abruzzesi a quote superiori ai 1.200 metri; nuvolosità diffusa ma meno consistente altrove, ma in ulteriore intensificazione serale.

Sud e Sicilia: molte nubi compatte su Campania, aree interne del Molise, Basilicata e Puglia settentrionale con rovesci o temporali sparsi, più intensi dal tardo pomeriggio su nord Campania e Molise occidentale; nuvolosità diffusa anche su Calabria tirrenica e Sicilia con deboli piogge intermittenti sul settore centromeridionale dell'isola; velature sempre più spesse sul restante meridione.

Temperature: minime in calo su Valle d'Aosta, rilievi alpini occidentali, Appennino emiliano e sulla Liguria centroccidentale; in aumento altrove, piu deciso sulle regioni tirreniche; massime in diminuzione su Sardegna, rilievi di valdostani e piemontesi, nonchè su quelli dell'Appennino emiliano-romagnolo; senza variazioni di rilievo sulla Pianura Padana centroccidentale; in rialzo altrove, più sensibile al centro-sud. Venti: deboli dai quadranti settentrionali su aree alpine e Liguria e variabili sul restante settentrione. Moderati sudoccidentali al centro-sud, con ulteriori rinforzi sulle aree appenniniche e dalla sera su gran parte del meridione. Mari: da molto mossi ad agitati il canale di Sardegna, il Tirreno centromeridionale ad est, lo stretto di Sicilia, l'Adriatico centromeridionale e lo Ionio; da mossi a molto mossi i restanti bacini.

 

 

 

 

 

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Caserta, sei stanze della Reggia sequestrate dopo crollo intonaco

Domenica scorsa crollata una parte dell'intonaco del soffitto settecentesco, senza causare feriti

Ryanair strike

Trasporti, venerdì nero per gli aerei. Dopo Ryanair scioperi a catena

Possibili disagi per i passeggeri. Protestano le principali compagnie: da Vueling ad Alitalia

Processo omicidio Piscaglia, in aula il presunto assassino Padre Graziano

Caso Guerrina, condannato padre Gratien ma pena ridotta

In primo grado, il 24 ottobre del 2016, la Corte d'assise di Arezzo lo aveva condannato a 27 anni di reclusione. Il sacerdote: "Giustizia razzista"

FILE PHOTO: The headquarters of the European Medicines Agency (EMA), is seen in London

Ema, Lorenzin: "Se Amsterdam in ritardo verificare se assegnazione ancora valida"

Il ministro della Saluta riporta alcune indiscrezioni da Londra e Bruxelles