Venerdì 13 Maggio 2016 - 10:45

Nuovo viaggio in Usa per Solar Impulse 2, aereo a energia solare

Volo di 18 ore tra Phoenix e Tulsa

Nuovo viaggio in Usa per Solar Impulse 2, aereo a energia solare

Il futuro dei trasporti a energia pulita segna un'altra vittoria. Partito da Phoenix, in Arizona, dopo 18 ore di viaggio e 1.568 chilometri, è atterrato con successo a Tulsa, in Oklahoma, il Solar Impulse 2, il primo aereo a energia solare che, tappa dopo tappa, sta compiendo il giro del mondo. Ai comandi di questo undicesimo viaggio c'era lo svizzero Bertrand Piccard che, insieme all'altro pilota Andre Borschberg, sta cercando di dimostrare l'importanza di investire nell'energia pulita. Il viaggio del Solar Impulse 2 è iniziato il 9 marzo 2015 ad Abu Dhabi, dove il team farà ritorno dopo aver toccato tutte le città del programma, tra cui New York. L'aereo non utilizza carburante, ma soltanto energia solare, immagazzinata grazie alle 17mila celle che si trovano sulle ali, capaci di alimentare i quattro motori.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Campagna di Russia

La ritirata di Russia 75 anni fa: 100mila soldati non tornarono

"Solo a piedi, sempre a piedi, con un freddo terribile", ricorda ancora oggi l'allora giovane sottotenente della divisione Ravenna Guido Placido

Putin e Erdogan in conferenza stampa a Ankara

Russia, Putin: "Correrò alle elezioni da indipendente"

Il presidente russo spera nel sostegno di più di un partito politico

Handout photo of Kentucky state Representative Dan Johnson (R-KY)

Usa, si suicida deputato repubblicano del Kentucky accusato di stupro

L'accusa di stupro risale al 2013, ma il caso era stato riaperto sulla scia degli scandali sessuali che hanno travolto altri 4 deputati della sua legislatura

Rohingya refugees make their way over a bridge at the Kutupalong refugee camp near Cox's Bazar

Birmania, Msf: "6.700 rohingya uccisi in un mese". E il Papa: "Sono loro Gesù"

Il bilancio ufficiale delle autorità birmane riferito allo stesso periodo è di 400 vittime