Mercoledì 26 Aprile 2017 - 14:30

Stamina, arrestato Vannoni: voleva ricominciare l'attività all'estero

In manette dopo un'operazione dei Nas dei carabinieri

Nuova inchiesta su caso Stamina: arrestato Vannoni

I carabinieri del Nas di Torino hanno arrestati oggi Davide Vannoni, l'inventore del metodo Stamina. A disporre la misura il procuratore aggiunto di Torino Vincenzo Pacileo, che ha avviato una nuova indagine sull'operato del sedicente medico. Vannoni è stato fermato dai Nas di Torino perché, secondo l'accusa, stava cercando di individuare una nuova località estera dove ricominciare a esercitare l'attività di Stamina per la quale aveva patteggiato una pena a un anno e dieci mesi, con la  condizionale, impegnandosi a rinunciare a qualsiasi iniziativa per proseguire con la somministrazione della terapia.

Secondo gli inquirenti, che lo stavano intercettando, Vannoni era prossimo alla fuga all'estero: per questo la procura torinese ha deciso di non attendere la decisione del gip e di ordinare il fermo. Vannoni è accusato di associazione per delinquere aggravata dalla transnazionalità, di truffa aggravata, e aver somministrato le cura previste dal metodo Stamina in Georgia, su numerosi pazienti provenienti dall'Italia, che pagavano fino a 27mila euro.

I militari oggi hanno perquisito le abitazioni di Erica Molino, biologa e collaboratrice di Vannoni, di e Rosalinda La Barbera, presidente dell'associazione Prostamina Life, considerato il veicolo per il reclutamento dei malati.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Minniti a Napoli per emergenza baby gang

Napoli, Minniti: "Baby gang colpiscono a caso come i terroristi"

Il ministro dell'Interno in prefettura dopo gli ultimi episodi di violenza. "Altri 100 uomini per presidiare le zone frequentate dai giovani"

Milano, incidente sul lavoro in un'azienda metalmeccanica

Milano, incidente sul lavoro in un'azienda metalmeccanica: tre operai morti intossicati

È successo nella fabbrica 'Lamina'. Un altro è gravissimo. Intervenuti i vigili del fuoco e 118

Milano, Esplosione palazzina via Villoresi 78 a sesto san giovanni

Milano, incidente sul lavoro in un'azienda metalmeccanica: due operai morti intossicati

È successo nella fabbrica 'Lamina', in via Rho 9. Intervenuti i vigili del fuoco e 118

RIGOPIANO UN ANNO DOPO | L'ultimo superstite: "Senza moglie, futuro e orfano dello Stato"

Parla Giampaolo Matrone che nella tragedia ha perso la moglie Valentina: "Farò di tutto perché mia figlia abbia sempre il sorriso"