Giovedì 31 Agosto 2017 - 16:45

Nuova aggressione a Rimini: 34enne tenta di violentare turista

Arrestato un uomo di nazionalità marocchina. Abusi anche in Salento, il 28enne si difende: "La ragazza era consenziente"

Nuova aggressione sulla spiaggia di Rimini: 34enne tenta di violentare una turista

Nuovo episodio di violenza sessuale sulla spiaggia di Rimini. Un 34enne marocchino è stato arrestato per estorsione e per il tentativo di stupro ai danni di una turista. A dare l'allarme, ieri notte intorno alle 5, è stato il fidanzato della vittima, un 40enne di Parma, che ha chiamato il 112 segnalando che la sua compagna era in pericolo. Solo grazie all'intervento dei carabinieri è stato possibile evitare il peggio.

COPPIA DI LEGNANO RISCONOSCE AGGRESSORI. Nel frattempo è stata sentita dalla polizia la coppia di Legnano che è stata aggredita il 12 agosto scorso a Miramare di Rimini da un gruppo di nordafricani. Anche loro hanno visto le foto dei quattro aggressori che gli investigatori di Rimini hanno mostrato anche alla trans peruviana e ai due turisti polacchi aggrediti lo scorso fine settimana.

La trans ha compiuto il riconoscimento formale dei volti dei quattro stupratori, che aveva comunque già identificato nei giorni scorsi. La ragazza polacca, invece, avrebbe mostrato qualche titubanza, mentre l'amico, che il branco ha picchiato e derubato, ne avrebbe riconosciuti due con certezza.

Le immagini mostrate dagli investigatori alle vittime sono quelle tratte dalle telecamere di sorveglianza della zona vicina al Bagno 130, 'Chiara', di Miramare e sul percorso che va verso al statale, dov'è stata aggredita la peruviana. Le immagini sono relativamente nitide e mostrano i visi dei quattro uomini un po' di profilo. Gli investigatori sono al lavoro per arrivare a un'identificazione.

ABUSO IN SALENTO. Una presunta violenza sessuale si è consumata inoltre in un villaggio vacanze di Marina di Mancaversa di Taviano in provincia di Lecce. Arrestato un 28enne di Latina che, secondo le prime ricostruzioni dei carabinieri della Compagnia di Casarano, avrebbe stuprato una 18enne nel suo letto mentre dormiva. Il giovane, visibilmente alterato dall'alcol, avrebbe raccontato di essere entrato in uno dei bungalow del villaggio convinto di trovare una sua amica e invece ha trovato la ragazza, che non conosceva, con cui ha consumato un rapporto sessuale a suo dire "consenziente". Diversa la versione della giovane che avrebbe raccontato alle forze dell'ordine di essersi svegliata con il 28enne addosso. Versione confermata da alcuni testimoni del centro vacanze, che hanno raccontato di aver sentito la ragazza urlare e chiedere aiuto.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Sole e nuvole nel weekend: il meteo del 18 e 19 novembre

Le previsioni per sabato e domenica. Allerta arancione in Calabria

Parma, l'Ospedale Maggiore dove è morto Toto Riina

Taranto, carabiniere uccide sorella, cognato e padre e si spara: è grave

La tragedia è avvenuta in una strada centrale del paese, a Sava. Lite in famiglia: il militare è in fin di vita

Papa Francesco all'Udienza Generale del mercoledi' in Piazza San Pietro

Papa: "La scienza ha dei limiti da rispettare. Serve responsabilità etica"

Il pontefice: "Tutti devono beneficiare del diritto alla tutela della salute"

Morte Riina, i familiari all'ospedale di Parma per l'autopsia.

Morte Riina, autopsia a Parma. La figlia ai cronisti: "Rispettate il dolore"

Le condizioni del boss si erano aggravate dopo due interventi chirurgici