Domenica 07 Agosto 2016 - 06:30

Rio 2016, Detti bronzo nei 400 stile libero: Non ho parole

Gli 'zero tituli' di Londra diventano un pallido ricordo già al primo giorno per il nuoto italiano

Giochi Olimpici Rio 2016 - nuoto

L'Italia del cloro torna a sorridere. Gli 'zero tituli' di Londra diventano un pallido ricordo già al primo giorno. Il merito è di una delle stelle più luminose del panorama nazionale. Gabriele Detti da Livorno, compagno di allenamenti di Gregorio Paltrinieri e nipote del loro tecnico e mentore Stefano Morini. Dopo un 2015 da incubo per problemi fisici ed un 2016 sempre in crescendo il toscano si era presentato a Rio con l'etichetta della possibile sorpresa. Detto e fatto con un'ultima vasca, la specialità della casa, da brividi, che gli ha regalato una fantastica medaglia di bronzo (3'43.49). Davanti a lui solo i dominatori della specialità. L'australiano Mack Horton, oro in 3'41"44 ed  il cinese Sun Yang, argento in 3'41"68. Un podio che infonde energie anche a Paltrinieri che avrà gli stessi rivali nei suoi 1500 stile libero. Il tempo di Detti, oltre ad essere il personale, lo avvicina anche a soli 9 centesimi al record italiano (3'43"40) stabilito da Massimiliano Rosolino a Sydney quando vinse l'oro.

"Ci ho provato ed è andata bene. Non ho parole, mi trema tutto e mi gira la testa. L'obiettivo era andare a medaglia. Nell'ultima vasca non ho pensato più a niente poi quando ho visto che, tranne quei due davanti, li avevo passati tutti ho capito che era fatta". Le prime parole del non ancora 22enne. Proprio nel momento in cui Detti dedica "alla mia famiglia che è rimasta sveglia stanotte" la medaglia arriva la telefonata da casa di mamma e papà con un simpatico siparietto che strappa risate a tutti i presenti.

Il tecnico e zio Stefano Morini se lo coccola. "Sono contento. E' la prima medaglia della famiglia Detti-Morini", racconta. "Dopo un 2015 triste a colpa di malattie varie a settembre ho visto che era tornata un'altra persona - aggiunge - si vedeva la cattiveria agonistica. Ora bisogna confermarsi perché, come diciamo noi a Livorno, 'una botta e via' può essere anche facile".Un messaggio recapitato anche al gemello delle corsie Gregorio Paltrinieri che, a differenza sua, partirà da favorito e non da outsider.

GUARDA LE FOTO PIU' BELLE DELLE PRIME GARE DI NUOTO DI RIO 2016

LA GALLERY DEGLI ATLETI DI RIO NELLE LORO 'FASI DI VOLO'
 

Scritto da 
  • Andrea Capello
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Giro d'Italia 2018, tappa 18: Abbiategrasso - Prato Nevoso

Giro d'Italia: 18esima tappa a Schachmann, Yates resta in rosa

Il tedesco: "Ero fiducioso di poter vincere contro i miei ultimi avversari"

Giro d'Italia 2018, tappa 17 da Riva del Garda a Iseo

Giro d'Italia: 17esima tappa a Viviani, Yates sempre in rosa

È la quarta vittoria di tappa per l'italiano in questa edizione della corsa

Giro d'Italia 2018, tappa 16 a cronometro Trento-Rovereto

Giro, Dennis vince la crono, Dumoulin recupera, Yates resta in rosa

Sui 34,2 km da Trento a Rovereto l'olandese riesce a recuperare un minuto e 12" all'inglese che resta in vetta. Pozzovivo sempre terzo

Rafael Nadal vs Alexander Zverev - Finale Tennis Internazionali BNL d'Italia 2018

Tennis, Nadal trionfa a Roma per l'ottava volta. Zverev: "Sei il più grande sulla terra"

Nadal non si imponeva al Foro Italico dal 2013 e da domani sarà nuovamente numero uno delle classifiche mondiali