Venerdì 20 Ottobre 2017 - 14:45

Nord Corea insiste sul nucleare: "È questione di vita o di morte"

Il direttore generale del dipartimento Nord America del ministero degli Esteri: "Risponderemo al fuoco con il fuoco"

Corea del Nord, Kim Jong Un presenzia al lancio di un missile Hwasong-12

La Corea del Nord non ha in programma di tenere colloqui con gli Usa sul suo programma nucleare perché per Pyongynang possedere armi nucleari è una questione di vita o di morte. È quanto ha detto Choe Son-hui, direttore generale del dipartimento Nord America del ministero degli Esteri della Corea del Nord, parlando a una conferenza sulla non proliferazione a Mosca, secondo quanto riporta l'agenzia di stampa russa Ria. "Per noi è una questione di vita o di morte. La situazione attuale rafforza la nostra convinzione che abbiamo bisogno di armi nucleari per respingere un potenziale attacco", ha detto Choe Son-hui. E ha concluso: "Risponderemo al fuoco con il fuoco". 

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Prima del film Suburbicon a Los Angeles

Clooney donano 500mila dollari per la manifestazione contro le armi

L'attore e la moglie aiutano a finanziare il corteo del 24 marzo a Washington, organizzato dopo la sparatoria nel college in Florida in cui sono morte 17 persone

Trump parla alla Nazione dopo la sparatoria in Florida

La Cnn contro Trump: "Golf e Twitter durante funerali in Florida"

Il duro editoriale dell'anchorman Anderson Cooper: "Due famiglie hanno seppellito i loro figli. Nessuna menzione nei suoi tweet"

Corea oltre le Olimpiadi, viaggio al confine tra Nord e Sud: "Ripartiamo dalla bandiera unita"

Nella zona demilitarizzata si respira ibisco e tensione, tra chi vorrebbe l'unità e chi ne ha paura

Siria, raid del regime nel Ghouta

Siria, strage civili a Ghouta Est. Ad Afrin entrano filo Assad e Turchia spara

Gli appelli delle organizzazioni internazionali per porre fine alle violenze