Sabato 25 Febbraio 2017 - 10:15

Nord Corea, a donna arrestata 90 dollari per morte Kim Jong Nam

Il fratellastro del leader nordcoreano Kim Jong Un è stato ucciso con l'agente nervino VX

Nord Corea, a indonesiana arrestata 90 dollari per morte Kim Jong Nam

Funzionari dell'ambasciata indonesiana hanno incontrato oggi la loro connazionale Siti Aishah, una delle due donne arrestate per la morte di Kim Jong Nam, fratellastro del leader nordcoreano Kim Jong Un. I funzionari hanno riferito che la donna è stata pagata 400 Ringgit malesi, circa 90 dollari, per partecipare a quello che lei credeva fosse uno scherzo. "Ha detto solo, in generale, che qualcuno le ha chiesto di fare una cosa... Ha detto che le è stato dato una sorta di olio, come l'olio per i bambini," ha spiegato il vice ambasciatore indonesian Andreano Erwin. Anche alcuni funzionari vietnamiti hanno incontrato la loro connazionale, l'altra donna arrestata per la morte di Kim Jong Nam, ma non hanno rilasciato commenti.
 

Filmati diffusi dall'emittente giapponese Fuji TV sembrano mostrare due donne che afferrano il viso della vittima mentre si prepara a imbarcarsi su un volo per il territorio cinese di Macau e poi prendono rapidamente direzioni diverse. Poi, nelle immagini successive, si vede l'uomo chiedere aiuto medico ai funzionari aeroportuali. Kim Jong Nam è stato assassinato il 13 febbraio nell'aeroporto internazionale di Kuala Lumpur con l'agente nervino VX, un prodotto chimico classificato dalle Nazioni Unite come arma di distruzione di massa.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Egitto, da Usa stop a 300mln in aiuti: pochi progressi in diritti umani

Egitto, da Usa stop a 300mln in aiuti: pochi progressi in diritti umani

Frustrazione per una nuova legge che regola le organizzazioni non governative

Pamela Anderson si schiera con cetacei: Chiudete Marineland ad Antibes

Pamela Anderson si schiera con cetacei: Chiudete Marineland ad Antibes

Si è fatta immortalare davanti a un manifesto del parco con un cartello dell'associazione animalista Peta

Barcellona, l'arrestato rivela: "Obiettivo era grande esplosione in Sagrada Familia"

Barcellona, l'arrestato: "Obiettivo era esplosione in Sagrada Familia"

Mohamed Houli Chemlal ha dichiarato davanti ai giudici che l'intenzione iniziale del gruppo era compiere un attentato di maggiori dimensioni

Ciampino, l'arrivo delle salme dei connazionali uccisi durante l'attentato di Barcellona

Barcellona, Francia: Non sapevamo di cellula. Salme vittime in Italia

I quattro terroristi arrestati in tribunale a Madrid. Filone d'indagine in Marocco