Domenica 31 Gennaio 2016 - 14:45

Dodicesima vittoria di fila per la Juve: Chievo ko 4-0

Una Juventus schiacciasassi cala il poker contro i veronesi: due gol per il redivivo Morata

Chievo - Juventus - Morata e Dybala

Inarrestabile. La Juve di Allegri passeggia sul campo del Chievo Verona con un sontuoso 4-0 e centra il dodicesimo successo consecutivo in campionato eguagliando così il risultato ottenuto sotto la gestione Conte. Al tecnico toscano, come spiegato da lui stesso nella conferenza della vigilia, poco importa ma sicuramente lo faranno felice sia i tre punti che la prestazione della squadra, autoritaria dal primo all'ultimo minuto. Neanche l'assenza dell'infortunato Mandzukic ha dato problemi all'ingranaggio bianconero, ormai rodato alla perfezione. La Juve si issa così in vetta alla graduatoria in attesa dell'impegno pomeridiano del Napoli. Per il Chievo, alla prima gara dopo l'addio di Paloschi e privo di diversi titolari, una domenica da dimenticare in fretta per non cadere in depressione.

La Juve si presenta in campo con Morata al fianco di Dybala in attacco e lo spagnolo sblocca subito il match dopo soli sei minuti irrompendo su un preciso cross basso dalla destra di Lichtsteiner. I bianconeri sono da subito padroni del campo e collezionano occasioni. Il più ispirato è Pogba ma per il raddoppio serve ancora Morata che timbra nuovamente il cartellino al quarantesimo. Grande merito di Dybala e Khedira che confezionano l'azione mentre l'ex Real deve solo spingere in rete.

Dopo l'intervallo Allegri decide di lasciare negli spogliatoi Khedira, al suo posto Sturaro. Il Chievo ci prova con una punizione insidiosa di Birsa sulla quale nessun compagno trova l'intervento decisivo ma è solo un lampo perché la Juve mette subito le cose in chiaro triplicando con la più bella azione della partita. Dybala serve Lichsteiner sull'interno, palla scaricata in mezzo per Pogba che allarga verso l'accorrente Alex Sandro. Il brasiliano ringrazia e fredda Bizzarri. Il folto pubblico biancoero presente al 'Bentegodi' si spella le mani ma non è ancora finita perché Pogba, il migliore in campo, decide di mettersi in proprio. Dribbling stretto, ingresso in area e perfetto piatto destro per siglare il poker juventino. Prima della fine c'è ancora tempo per due traverse bianconere con Alex Sandro ed ancora Pogba, in mezzo anche Buffon si fa notare murando una conclusione di Inglese. Poi è solo festa bianconera.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Roma2024, Malagò: Atleti chiedono domani a Cinque Cerchi, no pregiudizi

Roma 2024, Malagò: Atleti chiedono domani a Cinque Cerchi

"Solo una cosa può pregiudicare un sogno, la paura di fallire"

Juventus, Allegri: Ora manteniamo questa concentrazione e fame

Juventus, Allegri: Ora manteniamo questa concentrazione e fame

La soddisfazione del tecnico bianconero dopo il poker contro la Dinamo Zagabria

Juve, Dybala: Per fortuna ho trovato gol, spero sia mia svolta

Juve, Dybala: Per fortuna ho trovato gol, spero sia mia svolta

"Ogni partita che passava e non segnavo diventava più dura"

Dinamo Zagreb - Juventus

Champions, la Juve spegne la Dinamo e torna a sorridere

Pjanic-Higuain-Dybala-Dani Alves: i bianconeri calano il poker