Martedì 23 Febbraio 2016 - 12:30

'No' a modelle troppo magre: proposta legge in California

Seguendo l'esempio di altri paesi, anche lo Stato americano ha deciso di unirsi alla lotta contro l'anoressia

'No' a modelle troppo magre: scatta proposta legge in California

Le modelle troppo magre non potranno sfilare. Questa la proposta di legge presentata in California, che impone la visita di un medico per attestare lo stato di buona salute delle indossatrici. Le mannequin dovranno dunque presentare un certificato per confermare di non soffrire di disturbi alimentari. Seguendo l'esempio di altri paesi, come la Francia, anche lo Stato americano ha deciso di unirsi alla lotta contro l'anoressia. Le modelle infatti sono spesso sotto pressione per il loro peso, perché dalla propria forma fisica dipende il lavoro che fanno. Se passasse la legge però, le top model che vorranno lavorare sul suolo californiano dovranno sottoporsi a una visita di controllo che confermi di essere in salute e che scongiuri eventuali disordini nell'alimentazione.

 

LEGGI ANCHE: Intervista a Fausto Di Pino: Io modello, rinasco ora dopo il cancro

LEGGI ANCHE: Modella Lauren Wasser torna a sfilare dopo amputazione gamba

 

La proposta di legge deve ancora seguire l'intero iter legislativo fino alla firma da parte del governatore democratico Jerry Brown. L'obiettivo è di inviare alle giovani un messaggio giusto e positivo: mangiare in modo corretto e regolarmente vuol dire prendersi cura di sé. Anche la California si sta dunque muovendo nella stessa direzione della Francia. I legislatori francesi, infatti, lo scorso marzo, hanno dato il via alla legge che vieta al settore moda di ingaggiare modelle troppo magre. Di contro le modelle per poter lavorare dovranno esibire il certificato medico che dichiara il loro stato di buona saluta. La legge francese prevede anche una multa per i trasgressori che arriva fino ai 75mila euro e a sei mesi di carcere. Non solo, anche le immagini delle riviste di moda sono state messe sotto accusa: quindi se le modelle ritratte vengono 'assottigliate', le foto dovranno riportare la dicitura 'ritoccata'. Prima della Francia, solo Israele vietava alle ragazze di lavorare se in evidente sottopeso. L'anoressia è una malattia che colpisce gran parte delle giovani donne, perlopiù adolescenti.

Modelle sfilano a Madrid

"Come ex modella e sopravvissuta da disturbi alimentari, so che questa normativa è assolutamente necessaria", ha detto Nikki DuBose, ex modella, oggi avvocato. La Francia si è mossa su questo spinoso terreno in seguito alla morte per anoressia nel 2010 dell'ex modella francese 28enne Isabelle Caro, che aveva posato per una campagna fotografica di sensibilizzazione sulla malattia.
Israele ha promulgato misure simili nel 2013, mentre altri paesi come Italia e Spagna si basano su codici volontari di condotta a tutela delle modelle.
Circa il 40% delle modelle soffre di disturbi alimentari. Tra questi, con un ruolo di primo piano c'è l'anoressia nervosa, che porta chi ne soffre a lasciarsi morire di fame, poi c'è la bulimia nervosa, caratterizzata da abbuffate seguite da purghe e vomito forzato, un eccessivo uso di lassativi e dure sessioni di allenamento.

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Vanessa Incontrada disegna la nuova capsule collection per Elena Mirò

Vanessa Incontrada disegna capsule collection di Elena Mirò

Al concept store Miroglio Piazza della Scala a Milano il lancio della collezione disegnata dall'attrice

Italiani pazzi per lo shiatsu, dal 18 al 25 la settimana dedicata

Italiani pazzi per lo shiatsu, per liberarsi dallo stress

"Uno dei principali benefici è che è uno strumento per conoscere meglio se stessi"

Moda, Noemi testimonial per Fiorella Rubino con la collezione 'Remix'

Noemi testimonial per Fiorella Rubino con la collezione 'Remix'

La cantante ha reinterpretato i look della collezione autunno/inverno 2016

Venezia 73, Carrozzini: Vi racconto mia madre, la stilista Franca Sozzani

Carrozzini: Vi racconto mia madre, Franca Sozzani

Il regista figlio d'arte ha presentato alla mostra 'Franca: caos and creation'