Venerdì 15 Luglio 2016 - 17:30

Nizza, procuratore Molins: 84 morti e 200 feriti di cui 52 gravi

L'attentatore "non aveva contatti con frange radicali

Nizza, procuratore Molis: 84 morti e 200 feriti di cui 52 gravi

 "Il bilancio provvisorio dell'attentato di Nizza di ieri è di 84 morti, 200 feriti di cui 52 molto gravi". Lo ha detto in conferenza stampa il procuratore di Parigi Francois Molis. L'attentatore, ha aggiunto, "non aveva contatti con frange radicali e diversi supporti informatici sono stati trovati nella sua abitazione", ha aggiunto.  L'attentatore di Nizza era solo a bordo del camion che si è lanciato sulla folla ieri sera lungo la Promenade des Anglais, falciando decine di persone. Verso le 22.45 un uomo solo a bordo di un camion frigorifero di 14 tonnellate, che era stato affittato a noleggio l'11 luglio e che doveva essere restituito il 13 luglio, è penetrato sulla Promenade des Anglais e ha percorso circa 2 km, fra il numero civico 11 e il 147, colpendo violentemente numerosi spettatori raccolti per i fuochi d'artificio", ha detto Molins.

L'attentatore di Nizza "era totalmente sconosciuto ai servizi di intelligence e non era mai stato oggetto della minima segnalazione di radicalizzazione" ha precisato Molins che ha spiegato che le impronte digitali hanno confermato l'identità dell'attentatore, che si è lanciato con un camion a velocità sulla folla raccolta lungo la Promenade des Anglais ieri sera: si tratta di Mohamed Lahouaiej Bouhlel, di nazionalità tunisina, sposato con figli. La ex moglie è stata arrestata alle 11 di stamattina, ha fatto sapere ancora il procuratore. L'uomo era noto invece alla polizia per minacce, violenze e furto commessi fra il 2012 e il 2016 e il 24 marzo 2016 era stato condannato dal tribunale di Nizza a sei mesi di carcere per violenze commesse a gennaio 2016.
 

Scritto da 
  • dal nostro inviato Alessandro Banfo
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Gerusalemme capitale, ancora proteste in tutto il mondo musulmano

Gerusalemme, raid Israele su obiettivi Hamas in Striscia Gaza

L'attacco in seguito ai razzi lanciati dalla zona palestinese

Libano, tassista confessa: "Ho ucciso la diplomatica britannica". Arrestato

Incastrato dalle riprese delle telecamere di sorveglianza stradali, che hanno filmato la sua auto

Cars are parked at Misurata Central Hospital

Libia, sequestrato e ucciso il sindaco di Misurata

Il corpo abbandonato fuori da un ospedale. I sospetti ricadono sulle milizie e i gruppi islamisti della città

Foto tratta dal profilo Twitter #SAVEAHMAD

L'accademico iraniano Djalali confessa: "Spionaggio per sabotare programma nucleare"

L'ammissione alla tv di Stato. Secondo la moglie, tuttavia, l'uomo, già condannato a morte, sarebbe stato costretto dai suoi interlocutori a leggere la confessione