Martedì 20 Settembre 2016 - 11:30

Nizza, otto nuovi fermi per attentato del 14 luglio

Si tratta di uomini di nazionalità francese e tunisina

Nizza, otto nuovi fermi per attentato del 16 luglio

Otto persone sono state fermate in relazione alle indagini per l'attentato di Nizza del 14 luglio in cui morirono 86 persone. Lo rendono noto i media francesi spiegando che gli otto, tutti in contatto con l'autore della strage Mohamed Lahouaiej-Bouhlel, sono stati arrestati nella notte tra ieri e oggi tra Nizza, Saint-Laurent-du-Var e Cagnes-sur-mer nel dipartimento Alpes-Maritimes.  "Si tratta di conoscenti dell'autore dei fatti.
Sono posti in stato di fermo, stiamo facendo delle verifiche. Si tratta di uomini di nazionalità francese e tunisina", ha detto una fonte giudiziaria citata dal quotidiano Nice Matin.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Xi Jinping presidente senza limiti: la Cina vuole cambiare la Costituzione

Il partito vuole eliminare la clausola che prevede lo stop dopo due mandati consecutivi. Così Xi diventa più potente di Mao

Siria, attacchi aerei a Al-Ghutah

Siria, ok alla tregua. Ma le ong denunciano: "Ancora bombe su Ghouta"

Il Consiglio di sicurezza dell'Onu ha approvato la risoluzione all'unanimità, ma il regime continua ad attaccare la roccaforte dei ribelli

MEXICO-FORCED-DISAPPEARANCE-ITALIANS-ARRESTS

Messico, italiani scomparsi consegnati ai criminali: arrestati quattro poliziotti

Gli agenti hanno confessato: sono accusati di "sparizione forzata di persone". I tre erano stati visti l'ultima volta il 31 gennaio