Venerdì 13 Ottobre 2017 - 16:45

Nigeria, sequestrato sacerdote della diocesi di Roma: si indaga per terrorismo

L'uomo era da tre anni in missione nel Paese africano

Maurizio Pallù, un sacerdote della diocesi di Roma, è stato sequestrato in Nigeria. L'uomo era da tre anni in missione nel Paese africano e, secondo quanto si apprende, sarebbe stato rapito da un gruppo armato mentre si trovava con altre quattro persone nei pressi di Benin City. I rapitori avrebbero sequestrato il sacerdote dopo aver rapinato il gruppo.

Sulla vicenda è al lavoro l'Unità di crisi della Farnesina, mentre la procura di Roma ha aperto un fascicolo coordinato dal pm Sergio Colaiocco. Gli inquirenti, che procedono per il reato di sequestro ai fini di terrorismo, sono al lavoro in queste ore per capire l'esatta dinamica del rapimento.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Spagna, un anno fa attacco a Barcellona: la città ricorda le vittime

Barcellona commemora attacco Rambla divisa su questione Catalogna

In un doppio attentato tra il centro città e Cambris persero la vita 16 persone, tra cui due italiani

India, allagamenti per forti piogge

India, alluvioni in Kerala: 324 morti, oltre 220mila sfollati

Situazione drammatica dopo dieci giorni di piogge incessanti. In tutto lo Stato le vittime sono oltre 800

TURKEY-US-POLITICS-JUSTICE-RELIGION-DIPLOMACY

Turchia, respinta nuova richiesta di rilascio del pastore Usa

Washington minaccia nuove sanzioni. Ankara replica: "Pronti a reagire"

Jena, Angela Merkel alla conferenza "Citizens' dialogue on the future of Europe"

Migranti, Berlino: "Accordo con Grecia, intesa vicina anche con Italia"

Al centro i respingimenti al confine dei profughi che abbiano già chiesto asilo in altri Paesi europei