Mercoledì 18 Maggio 2016 - 14:45

Nigeria, residenti segnalano attacco a gasdotto Eni

Lo conferma un portavoce della società

Nigeria, residenti segnalano attacco a gasdotto Eni

Secondo quanto comunicato dai residenti della zona, degli assalitori sconosciuti avrebbero attaccato un gasdotto di proprietà di Eni nell'area del Delta del Niger. Un portavoce della società, contattato da LaPresse, conferma l'attacco, precisando che la produzione Eni impattata è di 1.000 barili di olio equivalente al giorno. Fonti vicine alla vicenda segnalano che non si tratterebbe di un attacco con esplosivo ma di un sabotaggio.

L'attacco al gasdotto Eni è avvenuto martedì a Ogbembiri, nello Stato di Bayelsa, hanno riferito i residenti. "Non è chiaro se sia dovuto ad attività militanti, a quelle di normali vandali o a quelle di persone pagate da appaltatori per farlo in modo da ottenere contratti per la riparazione", ha dichiarato Eric Omare, un portavoce di Ijaw Youth Council, organizzazione che raccoglie diversi gruppi giovanili della regione.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Foto tratta dal profilo Twitter #SAVEAHMAD

L'accademico iraniano Djalali confessa: "Spionaggio per sabotare programma nucleare"

L'ammissione alla tv di Stato. Secondo la moglie, tuttavia, l'uomo, già condannato a morte, sarebbe stato costretto dai suoi interlocutori a leggere la confessione

Sventato attacco a San Pietroburgo grazie alla Cia. Putin ringrazia Trump

L'informazione fornita dall'agenzia ha permesso di arrestare alcuni terroristi, forse legati all'Isis, che preparavano attentati

Foto tratta dal profilo Twitter

Libano, diplomatica britannica strangolata dopo violenza sessuale

Il suo cadavere è stato trovato sul ciglio di una strada

Igor interrogato in Spagna: "Accetto processo in Italia"

Intanto, è caccia alla rete di complici che hanno concesso a Igor il russo di trasferirsi dall'Italia fino in Spagna