Domenica 06 Agosto 2017 - 13:45

Nigeria, attacco in chiesa cattolica durante la messa

Gli assalitori sono entrati nell'edificio e hanno iniziato a sparare contro un centinaio di persone. Boko Haram non è coinvolto

Molte persone sono state uccise quando uomini non identificati hanno aperto il fuoco in una chiesa cattolica nello Stato nigeriano di Anambra, in Nigeria. Lo hanno raccontato testimoni sul posto, descrivendo che gli assalitori sono entrati nella chiesa di St. Philips nell'area di Ozubulu durante una messa, hanno individuato una persona e l'hanno uccisa. A quel punto hanno iniziato a sparare contro gli altri fedeli, circa 100.

Secondo i media nigeriani, sarebbero sino a 50 le persone uccise, ma per il momento sono soltanto 8 le vittime confermate. Ci sarebbero anche molti feriti. In un filmato diffuso online si vedono almeno otto cadaveri caricati su un furgone, mentre in un altro video viene mostrato l'interno della chiesa, con il pavimento macchiato da chiazze di sangue. Il portavoce della polizia, Garba Umar, ha aggiunto che i feriti sono stati portati in ospedale e che secondo le prime indagini l'attacco sarebbe stato compiuto da un abitante della zona, dopo che tra alcuni residenti si era verificata una disputa. Il portavoce ha anche sottolineato che il gruppo estremista Boko Haram non è coinvolto nei fatti.

Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Caso "Sacco e Vanzetti"

Giustiziati a Boston due immigrati: Sacco e Vanzetti 90 anni dopo

Condannati per una rapina mai compiuta mentre manifestazioni in tutto il mondo chiedevano la loro scarcerazione

"Islam religione di pace... eterna". Charlie Hebdo nella bufera

La copertina del settimanale accende le polemiche per l'ironia sull'attentato a Barcellona

Balla la Macarena per strada: 14enne arrestato in Arabia Saudita

Il video mentre attraversa la strada al passo di danza è diventato virale dopo un anno scatenando la reazione della polizia saudita

Violenti scontri nella notte dopo la visita di Trump a Phoenix

"Charlottesville, media disonesti". Scontri a convegno Trump

Il presidente americano parla anche di Messico e Corea del Nord. Spary urticanti sui manifestanti anti-Trump