Giovedì 10 Agosto 2017 - 13:45

Neymar, il Psg non paga. E il Barca blocca il transfer

Secondo la stampa spagnola i 222 milioni non sono ancora stati versati. E la società catalana ferma l'iter

Neymar a Saint Tropez festeggia il suo passaggio al Psg

Il Barcellona non ha ancora ricevuto i 222 milioni della clausola rescissoria di Neymar e per questo non ha ancora dato il via libera al transfer del calciatore brasiliano al Paris Saint Germain. Lo spiega la stampa spagnola citando fonti interne al club.

Secondo la stampa iberica i legali rappresentanti del giocatore hanno effettivamente depositato l'assegno nella sede del Barcellona ma il trasferimento della somma non è ancora stato effettuato sul conto del club. Pertanto i catalani non hanno ancora dato l'ok alla federcalcio spagnola che, materialmente, dovra concedere il transfer al Psg. Per questo motivo il brasiliano non ha potuto esordire con la sua nuova maglia la scorsa settimana al Parco dei Principi contro l'Amiens e rischia a questo punto di saltare anche la trasferta sul campo del Guingamp valida per la seconda giornata di Ligue 1. Il Barcellona nel frattempo continua a cercare il sostituto di 'O'Ney'. Il sogno resta Coutinho ma il Liverpool ha rifiutato l'offerta da 100 milioni di euro del club.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Psg graziato dalla Uefa: ora è a un passo da Buffon

Ma quello del portierone sarà solo il primo colpo del presidente Al Khalaifi

Tunisia vs Spagna - Amichevoli 2018

Spagna, Lopetegui esonerato dopo l'annuncio del Real. Hierro nuovo ct

Il tecnico della 'Roja' e prossimo allenatore dei blancos nella bufera per non aver informato per tempo la federazione

World Cup 2018, l'allenamento della Spagna

Real Madrid, il ct della Spagna Lopetegui sarà il nuovo allenatore

Il tecnico lascerà la guida della nazionale dopo il Mondiale in Russia

Allenamento della nazionale portoghese: occhi puntati su Cristiano Ronaldo

Calciomercato, Ronaldo verso l'addio al Real: ipotesi Psg e United

Sul fronte post Zidane, il favorito è diventato Antonio Conte