Sabato 05 Marzo 2016 - 21:30

Neve sul nord Italia: domani maltempo anche al sud

Piemonte sotto la neve disagi in Liguria

Maltempo: Nevicata a Torino

Dopo una prima metà dell'inverno tanto avara di neve sulle Alpi, ora la neve al suolo supera, almeno sul versante italiano, la media di quella presente in questo periodo negli ultimi 30 anni. Quando si dice mai dire mai. Le cose si sono capovolte. Durante le vacanze natalizie e nella prima quindicina di gennaio, l'aspetto delle montagne alpine era come quello che si presenta d'estate: cime totalmente prive del manto bianco, prati con le mucche al pascolo, escursioni a piedi, ferrate, pic nic nei boschi e pedalate in mountain bike. Oggi, invece, una perturbazione ha imbiancato varie aree del Paese.

PIEMONTE SOTTO LA NEVE. Questa mattina il Piemonte si è svegliato sotto una spessa coltre di neve. Imbiancate anche Torino e la sua collina. Sui settori alpini, domani sono ancora previste valanghe spontanee di medie e, in alcuni casi, grandi dimensioni. Per la diffusa presenza di lastroni soffici le valanghe possono distaccarsi già in seguito al passaggio di un singolo sciatore e raggiungere dimensioni medie. In tutti i settori il numero e le dimensioni dei punti pericolosi aumentano con la quota. Le escursioni con gli sci e le discese fuori pista richiedono esperienza nella valutazione del pericolo valanghe.

DISAGI PER IL TRAFFICO IN LIGURIA. Allerta gialla per piogge, vento e temporali per tutto il giorno in Liguria. Il maltempo ha messo in ginocchio la rete ferroviaria e quella autostradale. Sulla A6 Torino-Savona è stato dichiarato il 'codice nero' con blocco di mezzi pesanti e leggeri per neve. Pesanti i disagi provocati dalla nevicata in Valbormida: auto e camper sono rimasti bloccati nella galleria prima di Altare (Savona) con un blocco di 14 chilometri verso Torino. Tempestati di richieste d'aiuto i centralini dei soccorritori da parte degli automobilisti bloccati in autostrada. Mezzi spazzaneve e spargisale bloccati nel traffico. Visibilità ridotta per la fitta nevicata. A Savona il maltempo ha messo in crisi anche i treni provenienti dal Piemonte.

NEVE E PIOGGIA ANCHE IN LOMBARDIA. Il maltempo che ha interessato la regione ha provocato, da questa mattina, forti rallentamenti alla circolazione ferroviaria su alcune linee regionali, in particolare sulla Luino-Gallarate, Gallarate-Domodossola, Gallarate-Varese e Milano-Varese. L'esondazione del Seveso è stata evitata grazie all'attenuarsi delle piogge, oltre all'apertura del canale scolmatore di Palazzolo e alle operazioni di monitoraggio del livello delle acque attuate dai mezzi e dagli uomini della Polizia locale sin dalle prime ore dell'alba.

LA PERTURBAZIONE NELLA NOTTE ANCHE AL SUD. La perturbazione di origine atlantica da questa notte interesserà anche l'Italia meridionale. Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra ed estende quello diffuso ieri per temporali, neve e venti forti al centro-nord.  L'avviso prevede, dalla tarda serata di oggi, precipitazioni a carattere temporalesco accompagnate da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, forti raffiche di vento e locali grandinate, su Campania e Basilicata, in estensione a Puglia e Calabria. Le stesse precipitazioni persisteranno, inoltre, ancora domani, su Lazio e Umbria.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Papa Francesco: Santa Messa nel Giubileo dei Catechisti

Papa: Mondanità anestetizza anima, buco nero ingoia bene

Papa Francesco, in piazza San Pietro per il Giubileo dei Catechisti, ricorda che è necessario superare la "cecità dell'apparenza"

Madre morta e figlia in ospedale

Milano, 82enne trovata morta in casa, figlia in ospedale

Trovate dalla badante, la figlia è intossicata da barbiturici. Ipotesi di un omicidio e tentato suicidio

Terremoto, messa per vittime. Renzi: Non aspettiamo altro sisma

Terremoto, messa per vittime. Renzi: Non aspettiamo altro sisma

Il premier assicura: "Amatrice la ricostruiremo più bella, la ricostruiremo lì"

Papa Francesco

Papa a famiglie vittime Nizza: Amore per disarmare l'odio

Bergoglio ha voluto esprimere compassione e affetto ai familiari dell'attentato del 14 luglio scorso