Mercoledì 24 Febbraio 2016 - 09:45

Nepal, scomparso aereo con 23 persone, ricerche in corso

Tra i passeggeri anche due turisti stranieri e due minori

Nepal, scomparso aereo con 23 persone a bordo, ricerche in corso

Un piccolo aereo con 23 persone a bordo è scomparso in Nepal, mentre viaggiava tra due località himalayane. Tre elicotteri, di cui uno militare, e 72 soldati sono stati dispiegati per effettuare le ricerca per via aerea e di terra. Si trovano nell'area di Kavre Bhir, nel distretto di Myagdi, dopo che dal cielo sono state viste fiamme nella zona, ha spiegato un portavoce dell'esercito nepalese. Sull'aereo scomparso si trovavano 20 passeggeri, fra cui due turisti stranieri e due minori, e tre membri della flotta. Il velivolo appartiene alla compagnia Tara, che ha affermato che le condizioni meteo, sia all'aeroporto di partenza sia a quello di arrivo, al momento della scomparsa erano buone. Il mezzo era partito da Pokhara diretto a Jomsom, ma se ne sono persi i contatti 11 minuti dopo il decollo.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Barcellona, manifestazione contro l'indipendenza catalana

Sabato il governo di Madrid si riunirà per sospendere l'autonomia della Catalogna

Scaduto l'ultimatum. Puigdemont non risponde con chiarezza e rilancia: "Indipendenza se verrà attivato l'articolo 155"

Catalogna, cos'è e cosa prevede l'articolo 155 della Costituzione

Tutto quello che c'è da sapere sull''arma' del governo di Madrid

Brexit, May scrive una lettera ai cittadini Ue: "Potrete restare nel Regno Unito"

Brexit, May scrive una lettera ai cittadini Ue: "Potrete restare nel Regno Unito"

Accordo in vista per garantire i diritti di circa 3 milioni di stranieri che vivono nel Paese: "Vogliamo che rimangano"

Trump parla all'Heritage Foundation President's Club a Washington

Le condoglianze di Trump alla famiglia del soldato ucciso: "Sapeva quel che faceva"

La frase rivelata da una deputata e smentita dal tycoon, è stata invece confermata dalla mamma del giovane morto in Niger