Giovedì 01 Giugno 2017 - 14:00

Neonato morto a Torino: lesioni compatibili con la caduta

L'esito dell'autopsia conferma la dinamica del decesso

Neonato morto a Torino: lesioni compatibili con la caduta

Le lesioni sul corpicino del neonato trovato in strada martedì, in via Turati a Settimo Torinese, sono compatibili con una caduta dal secondo piano. E' quanto emerso oggi dall'autopsia del bimbo, partorito lo stesso giorno del decesso, avvenuto nel tragitto verso l'ospedale. I rilievi hanno dato ulteriori indicazioni della dinamica dell'evento. La madre, Valentina Ventura di 34 anni, è in stato di fermo per omicidio volontario aggravato e la convalida dell'arresto, spiegano i carabinieri di Chivasso, dovrebbe arrivare in giornata. Secondo l'accusa la donna avrebbe dato alla luce il figlio nel bagno dell'appartamento al secondo piano di via Turati, in cui vive con il coniuge e la loro bambina piccola, e pochi istanti dopo si sarebbe disfata del neonato. Ricoverata all'ospedale Sant'Anna di Torino, Valentina Ventura sarà trasferita al carcere Le Vallette. Oggi la donna viene ascoltata dalla pm Lea La Monaca della procura della Repubblica di Ivrea, che cercherà di chiarire la dinamica dei fatti.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Moschea di viale Jenner

Torino, 26enne uccide patrigno a colpi di pistola e poi chiama carabinieri

La discussione per futili motivi è iniziata a cena, il 26enne si è procurato una pistola e ha colpito il 59enne sparandogli più volte

Daisy Osakue, campionessa azzurra di origine nigeriana aggredita

Aggressione Osakue, cure al cortisone: l'atleta rischia di saltare gli Europei

La giovane campionessa nel lancio del disco, colpita a un occhio da un uovo, forse dovrà dire addio a Berlino per le norme antidoping

Daisy Osakue, campionessa azzurra di origine nigeriana aggredita

Aggressione a Osakue, la Procura di Torino indaga per lesioni senza aggravante razziale

L'atleta azzurra, di origini nigeriane, colpita al volto da un uovo lanciato da un'auto in corsa. Non si esclude nessuna ipotesi dato che si sono verificati altri casi simili e le vittime non erano di colore

Champions League, panico a Torino in piazza San Carlo: tifosi della Juve in fuga

Torino, spray in piazza San Carlo: arrestato quinto componente della banda

Nel 2017 durante la proiezione della finale di Champions tra Juve e Real Madrid, scatenarono il panico causando la morte di una donna e il ferimento di oltre 1500 persone