Mercoledì 10 Febbraio 2016 - 22:30

Il vice di Amazon Piacentini sarà consulente del Governo

Novità a Palazzo Chigi: Piacentini sarà commissario per il digitale e l'innovazione, tweet Renzi-Bezos

Bezos

Botta e risposta su Twitter fra Jeff Bezos di Amazon e il presidente del Consiglio dei ministri italiano Matteo Renzi. Lo scambio di battute riguarda l'arrivo di Diego Piacentini, vicepresidente di Amazon, come commissario di governo per il digitale e l'innovazione a partire dall'estate 2016. Il numero uno del colosso americano si dice fiducioso del lavoro di Piacentini ed è felice della scelta fatta dal governo italiano per il nuovo commissario. 

 

Signor presidente del consiglio, siamo così orgogliosi per Diego Piacentini. Complimenti a tutti", ha scritto Jeff Bezos. Gli ha risposto, pochi minuti dopo, Renzi: "Grazie. Sarà un piacere lavorare con Diego Piacentini".

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Camera dei Deputati - Consultazioni del Presidente incaricato Roberto Fico

Di Maio: "Con la Lega finisce qui, Pd venga al tavolo". Martina: "Se M5S chiude con Salvini pronti al confronto"

Salvini: "Amoreggiano solo per andare al potere". Apertura dei dem dopo il colloquio, ma la linea definitiva da tenere si deciderà in direzione

Il Presidente Mattarella riceve Roberto Fico nell'ambito delle Consultazioni

Pd diviso sul dialogo col Movimento 5 stelle. Marcucci: "Dura, ma possibili sorprese"

Franceschini: "Stop a pregiudizi, non possiamo dire sempre no". Salvini duro: "Farò di tutto per evitare dem al governo"

Montecitorio, gli arrivi alla seduta inaugurale della nuova Camera della diciottesima legislatura

Di Maria (Pd): "Sul dialogo con M5S consultiamo gli iscritti"

Parla il tesoriere del gruppo dem alla Camera. "Premessa al dialogo: chiudere con la Lega. O parlano con loro o parlano con noi"

Elezioni Regionali Molise, vince Donato Toma

Molise, chi è presidente Toma che ha riportato il centrodestra a vittoria

Ha vinto grazie alla coalizione di centrodestra che aveva all'interno ben nove partiti