Sabato 14 Gennaio 2017 - 13:00

Migranti, Lega annuncia mozione sfiducia contro Alfano

"Ncd pensa solo a intascare soldi sulla pelle degli immigrati"

'Ncd fa soldi sulla pelle dei migranti': Lega annuncia mozione di sfiducia contro Alfano

La Lega annuncia una mozione di sfiducia contro Alfano per presunti affari nel "business dell'immigrazione". Business che, secondo il capogruppo della Lega alla Camera, Massimiliano Fedriga, "è interamente nelle mani del Nuovo Centrodestra". In soli tre anni - spiega - il partito di Angelino Alfano, come una piovra, ha messo i suoi tentacoli su tutti i principali centri d'accoglienza del Paese intascando fondi pubblici e assumendo dipendenti che in tempo di elezioni dovevano trasformasi in voti. Per questo motivo la Lega presenterà una mozione di sfiducia nei confronti del ministro agli Esteri Angelino Alfano".

"Chiediamo a tutte le forze politiche in Parlamento di firmare la mozione per mandare a casa il capo di Ncd perché è inaccettabile che Alfano ci rappresenti in tutto il mondo come ministro degli Esteri quando il suo partito pensa solo a intascare soldi sulla pelle degli immigrati. Se il nostro appello cadrà nel vuoto sarà la dimostrazione che non solo Ncd, ma anche le altre forze politiche, sono conniventi con un sistema finalizzato a favorire i compagni di merenda e non affrontare il problema dell'immigrazione", conclude.

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Maria Elena Boschi alla festa del PD a Botticino

Boschi non invitata a Festa Unità Firenze: "È iscritta a Bolzano"

L'organizzazione: "Abbiamo dato precedenza agli eletti nei collegi fiorentini"

Ponte Morandi, il gigante che sovrasta le case di Genova

Genova, governo: "Avviato iter su decadenza concessione ad Autostrade"

Prima l'annuncio del ministro delle Infrastrutture su Facebook, poi la conferma del premier Conte

Genova, crollo Ponte Morandi: continuano le ricerche dei dispersi e la messa in sicurezza

Genova, Renzi contro Di Maio: "Autostrade finanziava Lega e Conte era legale Aiscat"

Il senatore Pd rimanda al mittente le accuse di aver ricevuto soldi dai Benetton per le campagne elettorali