Lunedì 09 Maggio 2016 - 20:30

Napoli, trovato il cadavere di una donna in una fossa a Melito

La vittima Giovanna Arrigoli, 41 anni, era scomparsa sabato: è stata uccisa con tre colpi d'arma da fuoco

Donna trovata morta a Melito di Napoli

Giallo nel comune di Melito di Napoli, nell'hinterland partenopeo: in via Giulio Cesare, in una zona campestre praticamente adibita a discarica abusiva, è stato trovato il cadavere di una donna. La vittima si trovava in una fossa dove era adagiata, a faccia in gù, parzialmente coperta da terreno fresco. Sul posto i  carabinieri della compagnia di Giugliano e del nucleo investigativo di Castello di Cisterna per i rilievi di rito, allertati dalla telefonata di un passante che si è trovato davanti la macabra scena.

Le informazioni ricavate dai militari hanno appurato l'identità della donna: la vittima era scomparsa sabato scorso 7 maggio e si chiamava Giovanna Arrigoli, 41 anni. E' stata ritrovata in una zona isolata, dove si trova anche un palazzo abbandonato in passato occupato da rom.  La donna, con precedenti per droga, è stata raggiunta da almeno tre colpi: due l'hanno raggiunta alla testa, una al torace. Gli investigatori non escludono si tratti di una vera e propria esecuzione che potrebbe aprire le porte a una faida di camorra.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Qualiano, figlio uccide la madre e si barrica in casa

Napoli, catturato dopo ore dai carabinieri: aveva ucciso la madre e si era barricato in casa

Dramma familiare a Qualiano. Il 37enne, con problemi psichici, ha aperto il fuoco contro la donna

Pompei: i nuovi scavi della Regia V

Via alle analisi per stabilire età e attività del bimbo di Pompei

Si svolgeranno nel centro di Ricerche del Parco archeologico. Dallo scheletro, pressoché perfetto, indicazioni sulla vita nella città distrutta dall'eruzione

Manifestazione "no al debito ingiusto" a Napoli

Sottomarino Usa usato in Siria era a Napoli. De Magistris: "Mai più"

Il sindaco: "La nostra è una città denuclearizzata"

Continuano le operazioni di spegnimento dell'incendio all'azienda Rykem di San Donato

Napoli, picchia la compagna incinta: lei perde il bambino

Il 44enne è accusato di maltrattamenti in famiglia e procurato aborto