Lunedì 13 Giugno 2016 - 18:15

Napoli, pitbull uccide chihuahua e azzanna padrona: salvata da polizia

Identificato il proprietario del cane, un 19enne, che aveva assistito all'aggressione senza intervenire

Napoli, pitbull uccide chihuahua e azzanna padrona: salvata da polizia

Un pitbull prima aggredisce e uccide un cagnolino, poi azzanna la padrona. E' successo a Napoli, nel quartiere Vasto, dove provvidenziale è stato l'intervento di alcuni poliziotti nel trarre in salvo una donna dall'aggressione del cane. Il pitbull dopo aver azzannato a morte un chihuahua si è avventato verso la padrona del cagnolino azzannandole l'avambraccio. I poliziotti sono accorsi sulla scena dopo aver udito le urla. Sul posto, sono riusciti a identificare il proprietario del cane, un 19enne, che aveva assistito all'aggressione senza intervenire o richiamare l'animale.

L'uomo ha minacciato i poliziotti dicendo che se non l'avessero lasciato andar via avrebbe dato il comando al suo cane di aggredirli. Gli agenti hanno estratto l'arma d'ordinanza, riuscendo così a non far allontanare il 19enne, che è stato denunciato in quanto responsabile di resistenza e minacce a pubblico ufficiale, rifiuto di rilasciare le proprie generalità, lesioni colpose, omissione di soccorso, omessa custodia e malgoverno di animali.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Bari, conferenza dopo operazione antiterrorismo

Camorra, arrestate le donne del clan: sorella e cognate del boss Zagaria

Da quando gli uomini sono in carcere, sono loro a guidare il crimine organizzato

Il Presidente della Repubblica in visita a Caserta

Reggia Caserta: crolla intonaco del '700 nella 'stanza delle dame'

L'i9ncidente avvenuto nella notte: nessun ferito. Percorso modificato per i visitatori

Napoli, duro colpo al clan Lo Russo: 43 persone arrestate

Blitz contro il traffico di droga. Sequestrato anche l'arsenale del gruppo criminale

Scampia, gli ultimi giorni delle Vele tra degrado, amianto e speranza

Una storia tormentata: un progetto di architettura sociale fallito per tanti motivi. La malavita, lo sgombero e, ora, le occupazioni abusive. Il rischio ambientale e il progetto per abbatterle. Una (su sette) resterà in piedi per ospitare l'Università