Mercoledì 14 Dicembre 2016 - 09:45

Napoli, De Luca indagato per istigazione a voto di scambio

L'esortazione del governatore ai sindaci: "Segnalate i voti raccolti per il sì" al referendum

Napoli, De Luca nel mirino: procura indaga per istigazione a voto di scambio

La Procura di Napoli starebbe indagando per voto di scambio in merito alle parole dette dal governatore Vincenzo De Luca a oltre trecento sindaci e amministratori campani. Lo riporta 'Il Mattino' sottolineando che a finire nel mirino dei pm sono stati l'invito "a non fare i fessi", ma anche "a mandare i fax con i numeri dei voti per il sì" dai rispettivi municipi, l'appello a rimanere uniti, di fronte a un governo con il quale c'è un'interlocuzione vantaggiosa, per la quale saranno investiti milioni in Campania e ancora l'esortazione "ad andare porta a porta e a segnalare i voti raccolti per il sì" in vista del quattro dicembre, il giorno del referendum costituzionale.

All'inizio era stato aperto un fascicolo senza ipotesi di reato ma nel corso degli accertamenti e delle testimonianze raccolte si è deciso di procedere per istigazione al voto di scambio.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Di Maio consegna simbolo M5S. Grillo: "Alleanze con chi ci sta? Come dire che panda mangia carne"

Il candidato premier al Viminale: "Giorno storico". Con lui torna a farsi vedere il fondatore del Movimento: "Siamo nella fase adulta"

Matteo Salvini con Elisa Isoardi a Ponte di legno

Salvini si racconta: "Sempre fortunato in amore, amo film storici"

Il leader della Lega Nord parla di affetti e delle sue passioni: dal cinema alla musica

Centrodestra, firmato programma Cav-Salvini-Meloni ma è scontro con Fitto

E nell'ipotetico governo Berlusconi, Matteo Salvini potrebbe essere scelto come ministro dell'Interno

Silvio Berlusconi ospite a "Quinta Colonna"

Berlusconi e la gara di pipì con Confalonieri: "Sulle scarpe? Hai vinto tu"

L'ex Cav racconta un aneddoto capitato durante una festa coi vecchi compagni di scuola