Domenica 19 Giugno 2016 - 13:15

Napoli, comitato Lettieri: Gianni aggredito verbalmente a Pianura

"Tutto questo è inaccettabile, viola la democrazia e calpesta la dignità dei napoletani"

Gianni Lettieri

"Quello che si sta verificando in queste ore in alcuni seggi a Napoli ad opera di alcuni antagonisti ed estremisti di collettivi che fiancheggiano il sindaco uscente è squadrismo fascista". Così in una nota il Comitato Lettieri Sindaco. "A Pianura - racconta nella nota - ragazzi con le magliette 'Controllo Popolare' hanno aggredito verbalmente Gianni Lettieri, mentre passeggiava tranquillamente con la figlia e dei cittadini lontano dai seggi, all'uscita da un bar. Poco dopo hanno aggredito Marco Nonno e alcuni ragazzi insultandoli verbalmente e strattonandoli fisicamente. Ci giungono segnalazioni da altre zone della città di analoghi episodi di intimidazioni e violenza. Tutto questo è inaccettabile, viola la democrazia e calpesta la dignità dei napoletani che hanno il diritto di recarsi al seggio liberamente e affrontare serenamente questa giornata di partecipazione alla scelta del governo della città. Abbiamo immediatamente allertato tutte le istituzioni preposte al controllo del regolare svolgimento delle operazioni di voto".

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Nuovo vertice Lega-M5S, Salvini: "Chiuso lavoro sul premier, pronti a partire"

Scontro con la Francia sull'Ue. Il leader della Lega replica al ministro Le Maire: "Inaccettabile invasione di campo"

US-POLITICS-ECONOMY-IMF-WORLDBANK-SPRING-MEETINGS

La Francia avverte l'Italia: "Se non rispetta impegni a rischio stabilità dell'eurozona"

Il ministro dell'Economia Bruno Le Maire lancia l'allarme e ricorda: "In Europa ci sono regole da rispettare"

Elezioni Regionali Valle d'Aosta 2018

Regionali in Valle d'Aosta, alle 12 affluenza al 20,93%

In 103mila alle urne per scegliere i consiglieri, che dovranno poi indicare il presidente

Governo, partita del premier al rush finale. Identikit del leader porta a Spadafora

Restano in gioco anche Conte, Roventini, Fraccaro e Bonafede. E Di Maio? Il pentastellato non è ancora uscito di scena, ma si dice pronto al passo indietro