Venerdì 15 Gennaio 2016 - 15:45

Musica, Skin: Politica non mancherà mai nelle nostre canzoni

La cantante ha presentato oggi a Milano 'Anarchytecture', il nuovo album degli Skunk Anansie

Skin alla finale di X-Factor

"L'elemento politico c'è sempre stato e ci sarà sempre nelle nostre canzoni, anche per quello che sta succedendo in Europa e nel mondo". Così Skin, alla presentazione di 'Anarchytecture', il nuovo album degli Skunk Anansie in uscita oggi in tutta Europa. "Non siamo mai stati il gruppo che vuole fare festa e la nostra ispirazione arriva anche dalle cose che ci preoccupano e oggi ci preoccupa quello che vediamo accadere ogni giorno nella lotta fra ideologie diverse. Il riferimento politico non mancherà mai, d'altronde Dio ci vede bene e noi non siamo né ciechi, né sordi", ha aggiunto la cantante britannica.

Il titolo dell'album - crasi fra le parole anarchy e architecture - è nato da un confronto di idee interno alla band e ha un significato diverso per ognuno dei membri: "Per me rappresenta il tentativo di tirar fuori canzoni strutturate dalla situazione caotica che abbiamo vissuto l?anno scorso mentre lavoravamo al disco", ha spiegato alla presentazione il batterista Mark Richardson.

"Abbiamo mescolato anarchia e architettura per dare la giusta vibrazione dell'album - ha aggiunto Skin - Personalmente avevo in mente la vita di una coppia e una relazione fra due persone: stai insieme, metti su casa, cerchi di far funzionare tutto, ma una relazione è fatta principalmente di due persone e due persone insieme sono dannatamente folli. E' stato come creare una casa di vetro attorno a queste due persone. Non solo, questa casa di vetro mostra anche quello che accade alle nostre comunità e a ognuno di noi che viviamo a Milano, a Parigi o a Londra: cerchiamo di condurre le nostre vite al meglio, di dare loro una struttura, e da un momento all'altro qualcosa di folle, che ci sconvolge la vita completamente e in questo senso anarchico".

RITORNO A X FACTOR? VEDREMO. "Ho avuto un sacco di fan e tante cose belle da fare. Se torno? Vediamo". Questa la risposta di Skin, in merito all'ipotesi di un suo ritorno a X Factor come giudice, dopo l'esperienza della passata stagione. La cantante britannica, in conferenza stampa a Milano, ha parlato in italiano, lingua che continua a studiare e che mescola all'inglese per dire: "Italian grammatica impossibile". La sua partecipazione al talent di Sky ha inevitabilmente influenzato il suo lavoro con gli Skunk Anansie, oggi nel capoluogo lombardo con lei per presentare il nuovo album: "Il fatto che Skin fosse più impegnata ci ha indotti a lavorare meglio e in maniera più concentrata", ha spiegato il chitarrista Ace. Sull'immagine che la televisione ha restituito di Skin, invece, il bassista Cass ha voluto scherzare: "Credo che Skin si comporti molto bene in tv, ma io la conosco bene e di solito non è proprio così buona".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

In arrivo il nuovo singolo di J-Ax e Fedez: 'Sconosciuti da una vita'

Un brano dolce e ironico sulle difficoltà delle relazioni

Amazon tax bill

Amazon Music Vinyl Week, i 33 e 45 giri più amati dagli italiani

Dal 23 al 29 ottobre una sezione raccoglierà una selezione di offerte speciali ed edizioni esclusive

Super Bowl, Justin Timberlake protagonista dell'halftime show

Justin Timberlake protagonista dell'halftime show del Super Bowl 2018

Si esibirà nello spettacolo 14 anni dopo la chiacchieratissima performance in cui scoprì il seno a Janet Jackson