Giovedì 18 Agosto 2016 - 17:30

Mps: Viola e Profumo sotto indagine atto dovuto

Le ipotesi sono di falso in bilancio e manipolazione del mercato

Mps, Viola e Profumo sotto indagine, portavoce: Atto dovuto

L'amministratore delegato di Monte dei Paschi, Fabrizio Viola, e l'ex presidente dell'istituto Alessandro Profumo sono sotto indagine per le ipotesi di falso in bilancio e manipolazione del mercato. Un portavoce di Mps ha spiegato che la decisione di aprire l'indagine arriva in seguito alla proposta avanzata da due azionisti e rifiutata dalla maggioranza durante l'assemblea di aprile. "I pubblici ministeri sono tenuti ad aprire un'indagine quando ricevono una denuncia", ha chiarito il portavoce, segnalando dunque che si tratta di un atto dovuto. Sempre secondo la fonte, l'indagine è iniziata a Siena e il fascicolo è stato quindi trasferito a Milano a luglio. I pm milanesi avrebbero ora 18 mesi per decidere se archiviare l'indagine o andare a processo.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

PD - Sit in del Partito democratico sotto la sede dell?Agcom

Fatturazione ogni 4 settimane: stop per legge, ma le Telco vanno avanti

AgCom e Parlamento sono intervenuti, ma le compagnie telefoniche continuano a proporli. Per i consumatori un danno da un miliardo all'anno

Euro sign seen at former ECB headquarters in Frankfurt

La PA italiana paga a oltre 100 giorni. Deferita alla Corte Ue

A tre anni dalla prima denuncia, situazione deprecabile. Il pubblico deve alle aziende circa 64 miliardi

Milano, presidio contro mamma licenziata da IKEA

Istat, aumentano gli occupati. Ma sono a tempo determinato

Occupazione in crescita, ma qualitativamente discutibile. Diminuiscono gli "scoraggiati"

AUT, Jahresrückblick 2017

Volano i bitcoin. La criptomoneta elettronica vale 12mila dollari

Il loro valore continua a salire. C'è timore di una bolla che potrebbe esplodere, ma anche la possibilità che salgano ancora