Giovedì 18 Agosto 2016 - 17:30

Mps: Viola e Profumo sotto indagine atto dovuto

Le ipotesi sono di falso in bilancio e manipolazione del mercato

Mps, Viola e Profumo sotto indagine, portavoce: Atto dovuto

L'amministratore delegato di Monte dei Paschi, Fabrizio Viola, e l'ex presidente dell'istituto Alessandro Profumo sono sotto indagine per le ipotesi di falso in bilancio e manipolazione del mercato. Un portavoce di Mps ha spiegato che la decisione di aprire l'indagine arriva in seguito alla proposta avanzata da due azionisti e rifiutata dalla maggioranza durante l'assemblea di aprile. "I pubblici ministeri sono tenuti ad aprire un'indagine quando ricevono una denuncia", ha chiarito il portavoce, segnalando dunque che si tratta di un atto dovuto. Sempre secondo la fonte, l'indagine è iniziata a Siena e il fascicolo è stato quindi trasferito a Milano a luglio. I pm milanesi avrebbero ora 18 mesi per decidere se archiviare l'indagine o andare a processo.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

FILES-CHINA-POLITICS-DIPLOMACY

Dazi, accordo Usa-Cina: "Non combatteremo una guerra commerciale"

Dopo mesi di crescenti tensioni, siglata la 'pax economica'

CHINA-US-POLITICS-TRADE

Iran, le sanzioni Usa aprono opportunità economiche alla Cina

E Washington rischia una costosa situazione di stallo

Delivery riders pay tribute to Leicester City triumph

Deliveroo rende azionisti tutti e 2mila i dipendenti, anche in Italia

Con le share option, spiega il ceo Will Shu, tutti i lavoratori saranno "proprietari dell'azienda"

L'Economia del Corriere compie un anno: evento L’Italia genera futuro alla Borsa di Milano

Il contratto Lega-M5S spaventa i mercati. Vendita sui Btp e Borsa giù

Ha colpito soprattutto l'idea (poi smentita dai due partiti) di chiedere a Draghi di cancellare 250 miliardi di titoli di Stato