Lunedì 11 Dicembre 2017 - 11:00

Mourinho colpito da bottiglietta dopo derby Manchester

Il tecnico dello United coinvolto in una megarissa con i giocatori del City, ferito anche l'assistente di Guardiola

Premier League - Manchester United vs Manchester City

Che i derby siano sempre partite particolari e più sentite delle altre è noto a tutte, quello di Manchester non fa eccezione. Così all'indomani della partita vinta dal City sullo United ad Old Trafford, sui media inglesi infuria la polemica per il burrascoso finale di partita.

Secondo il Daily Mail, il tecnico dello United José Mourinho si sarebbe innervosito a causa dell'esultanza 'troppo rumorosa' dei giocatori del City, in particolare del portiere Ederson, scatenando la reazione degli avversari.

Ne sarebbe nata, così, una mega rissa che ha coinvolto una ventina di persone. Secondo quanto riferisce il Guardian, nel parapiglia generale proprio Mourinho sarebbe rimaso colpito in testa da una bottiglietta. Anche l'assistente di Pep Guardiola, Mikel Arteta, sarebbe rimasto coinvolto nella rissa e ferito ad un sopracciglio.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

ENG, Premier League, FC Chelsea

Sarri si presenta a Chelsea: "Premier League è il miglior campionato del mondo"

L'allenatore in giacca e cravatta in conferenza stampa: "È una sfida estremamente difficile ma affascinante"

Mondiali Russia 2018, il Brasile lascia l'hotel a Kazan

Calciomercato, Alisson-Liverpool è fatta. Higuain-Rugani verso Chelsea

Il club inglese ha raggiunto l'accordo con la Roma: operazione da 75 milioni di euro. Il nazionale verdeoro firmerà un contratto quinquennale da 5,5 milioni a stagione

Mondiali Russia 2018, il Brasile lascia l'hotel a Kazan

Liverpool, assalto ad Alisson. Inter insiste per Vrsaljko

Offerta record di 70 milioni di euro alla Roma per il portiere della nazionale brasiliana

TOPSHOT-FBL-WC-2018-MATCH63-BEL-ENG

Chelsea "avverte" Real Madrid: Hazard via solo per 225 milioni

Sarebbe il trasferimento più costoso della storia. Il centrocampista belga è legato ai londinesi fino al 2020