Venerdì 18 Marzo 2016 - 22:00

MotoGp, Qatar: Iannone super con la Ducati nelle libere, Yamaha e Honda inseguono

Il pilota abruzzese precede Lorenzo e Marquez. Settimo Rossi.

Andrea Iannone

Tra i due litiganti di casa Yamaha, spunta Iannone. Il pilota di Vasto fa volare la Ducati nella seconda giornata di prove libere sul circuito di Losail, in Qatar, teatro della gara inaugurale del mondiale MotoGp. L'abruzzese infatti ha fatto segnare il miglior tempo tanto nella seconda quanto nella terza sessione di prove, chiusa sotto il muro dell'1'55" con il tempo di 1'54.639, con buona pace di Jorge Lorenzo e Valentino Rossi, i migliori nella giornata di ieri. Dopo essersi 'nascosti' nelle seconde libere, in cui hanno utilizzato una mescola usata, i due piloti della casa di Iwata hanno provato a fare il tempo negli infuocati minuti finali delle terze libere: il maiorchino ha dimostrato di essere maggiormente a proprio agio centrando la seconda piazza dietro Iannone; più indietro il 'Dottore', che non è andato oltre la settima posizione.

 

Già, perché l'exploit Ducati non è stata l'unica sorpresa di giornata. La Honda Hrc sembra infatti aver risolto le difficoltà di ieri (e più in generale dei test prestagionali) con un Marc Marquez finalmente vicino ai primi forte della terza posizione a meno di due decimi da Iannone. Sesta posizione per il compagno di squadra Dani Pedrosa, preceduto anche da Andrea Dovizioso, quarto, e dalla Suzuki di Maverick Vinales, quinto e possibile candidato a guastafeste in una qualifica che si preannuncia quantomai incerta, con tanti piloti racchiusi in pochi decimi. E' la casa di 'Borgo Panigale' in ogni caso a uscire vincitrice dal confronto con i colossi giapponesi Honda e Yamaha in questa seconda giornata di prove. Lo confermano le ottime prestazioni di Hector Barbera, ottavo con l'Avantia Racing, e di Scott Redding, nono con la Pramac. Completa la top 10 Pol Espargaro, l'ultimo dei piloti a qualificarsi direttamente per la Q2 che assegnerà la pole position, estromettendo il fratello Aleix con l'altra Suzuki. Nonostante la crescita del team ufficiale, stupisce l'assenza nei primi dieci posti di Honda dei team satelliti. In difficoltà invece Danilo Petrucci, che dopo il 14° posto odierno ha deciso di non correre in gara per i postumi della brutta caduta riportata nei test di Phillip Island che l'ha costretto ad operarsi alla mano destra. Domani è in programma l'ultima sessione di prove libere prima delle prime qualifiche stagionali: difficile azzardare un pronostico, quel che è certo è che lo spettacolo non mancherà.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

ITA, MotoGP, Tribul Mastercard GP S.Marino e Riviera di Rimini

MotoGp Australia: Marquez e Dovizioso dietro l'Aprilia nelle libere

Mai nella storia della MotoGP una moto di Noale era arrivata così in alto

Fca Heritage protagonista al salone “Auto e Moto d’Epoca”

Dal 26 e al 29 ottobre appuntamento a Padova con due modelli attuali e cinque storici Fiat

MotoGp, Dovizioso avverte Marquez: "In Australia voglio ripetermi"

Appuntamento cruciale sul circuito di Phillip Island

MotoGP Aragon, Valentino Rossi torna in pista dopo l'infortunio

Motogp, Rossi: "Ho male alla spalla, sono sofferente"

Il pilota parla delle sue condizioni fisiche dopo la caduta in Giappone