Sabato 03 Giugno 2017 - 14:45

MotoGp, pole per Vinales al Mugello davanti a Valentino Rossi. Terzo Dovizioso

Il pilota spagnolo: "Abbiamo modificato la moto facendo importanti passi in avanti, siamo pronti per la gara"

MotoGp, pole per Vinales al Mugello davanti a Rossi

Maverick Vinales ha conquistato la pole del Gran Premio d'Italia, sesto appuntamento del Motomondiale classe MotoGp. Sul circuito del Mugello il giovane pilota Yamaha ha fatto segnare il tempo di 1:46.575, precedendo il compagno di squadra Valentino Rossi staccato di 239 millesimi. Terzo crono per la Ducati di Andrea Dovizioso (+0.260), quarto Pirro. Quinto tempo per la Honda di Daniel Pedrosa, mentre il compagno di team Marc Marquez ha segnare il sesto tempo staccato di 475 millesimi. Jorge Lorenzo con la sua Ducati e' settimo (+0"577) e partira' in terza fila assieme ad Alvaro Bautista e Danilo Petrucci. Tito Rabat chiude la top 10 con l'altra Honda, staccato di oltre 700 millesimi dal tempo di Vinales. "Incredibile, al Mugello è sempre fantastico. Ho spinto al massimo, dopo aver faticato nelle FP3 e FP4 a causa della caduta di ieri. Abbiamo modificato la moto facendo importanti passi in avanti, siamo pronti per la gara", il commento di Vinales. "E' stata una bellissima giornata per noi, sono migliorato fisicamente, sento meno dolore. Abbiamo fatto un bello step con la moto, il problema è che siamo tutti  lì, sarà una lotta serratissima", ha invece spiegato Valentino Rossi, "ho fatto un errore stupido nelle FP4, ma fortunatamente non mi sono fatto niente. Peccato perché mi ha tolto feeling, in qualifica ho fatto più fatica. Per questo chiudere al secondo posto è ancora più importante".

LEGGI ANCHE 'MotoGp, nuovo casco per Rossi: omaggi a Totti e Hayden'

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

AUTO-FRA-24H-ENDURANCE

Motori, Alonso vince la 24 ore di Le Mans per la prima volta

Nuova conquista per il due volte campione del Mondo di F1

Abarth 124 rally protagonista in Romania ed in Italia

I rally di Aradului e dell'Isola d'Elba confermano la superiorià dello Scorpione