Domenica 22 Maggio 2016 - 14:45

MotoGp, Lorenzo trionfa davanti a Marquez. Rossi fuori

Il Dottore: "Ritiro pesante per il campionato, al Mugello brucia di più"

MotoGp, Lorenzo vince davanti a Marquez

Jorge Lorenzo ha vinto al fotofinish il Gran Premio d'Italia, sesto appuntamento del mondiale MotoGp. Il maiorchino ha preceduto di 18 millesimi il connazionale Marc Marquez. Terza piazza per la Ducati di Andrea Iannone. E' terminata a 14 giri dalla fine invece la gara di Valentino Rossi. Il 'Dottore', che si trovava in seconda posizione alle spalle di Jorge Lorenzo, è stato costretto al ritiro per un problema al motore della sua Yamaha. Ai piedi del podio Dani Pedrosa, risalito fino alla quarta posizione. Quinta l'altra Ducati di Andrea Dovizioso, che ha battagliato a lungo con il compagno di squadra per il terzo posto. Sesto posto per la Suzuki di Maverick Vinales, che dopo l'exploit in qualifica non è riuscito a ripetersi in gara, anche a causa di una brutta partenza. Completano la top 10 Smith, Petrucci, Aleix Espargaro, Pirro.

LORENZO: "VITTORIA INASPETTATA". "Alla fine la mia moto è stata piuttosto veloce, ho preso la scia di Marquez e ho vinto in maniera inaspettata". Così il pilota della Yamaha Jorge Lorenzo commentando il successo ottenuto nel Gran Premio d'Italia. "Il mio passo non era così veloce, non sono riuscito ad andare in fuga come avrei voluto, Marc è andato forte per tutta la gara - ha proseguito il campione del mondo in carica nell'intervista internazionale - Ho cercato di controllare ma quando (Marc, ndr) mi ha superato ho cercato di mantenere il secondo posto. Poi mi sono ricordato la gara del 2005 quando ho superato De Angelis e ho provato a ripetere la stessa manovra".

MARQUEZ: "DEVO LAVORARE SULL'ACCELERAZIONE".  "Ho fatto una bella gara, ho corso molti rischi per vincere ma sull'ultimo rettilineo con la scia Jorge è riuscito a superarmi". Così il pilota della Honda Marc Marquez commentando la seconda posizione ottenuta nel Gran Premio d'Italia alle spalle di Lorenzo. "Sapevo che eravamo molto vicini - ha proseguito nell'intervista internazionale - Abbiamo faticato per tutto il weekend sull'accelerazione. Ora dobbiamo lavorarci per cercare di progredire nelle prossime gare".

IANNONE: "SONO DELUSO, POTEVO VINCERE". "La delusione sta nel risultato. Il podio in Italia è molto buono, ma avevo un grosso potenziale per lottare per la vittoria". Queste le sensazioni di Andrea Iannone dopo il terzo posto raccolto nel Gran Premio d'Italia. "Sono molto deluso perché in partenza la frizione era molto scivolosa e la moto è partita con una grossa impennata, tutti mi hanno passato alla prima curva. E' stato un disastro - ha proseguito il pilota della Ducati nell'intervista internazionale - Ho spinto molto per tutta la gara, sono arrivato veloce e ho guidato con un buon feeling sulle gomme. Qui hanno funzionato molto bene, e questo è positivo. Le Michelin stanno migliorando gara dopo gara". Iannone ha ammesso in chiusura che "avevo comunque bisogno di questo podio - ha concluso - Ci riproveremo nella prossima gara".

ROSSI: RITIRO PESANTE PER CAMPIONATO, AL MUGELLO BRUCIA DI PIÙ. "Sono stato molto sfortunato. A Lorenzo è successo stamattina, la mia moto invece si è rotta in gara. E' uno zero molto pesante per il campionato", il commento del 'Dottore' dopo il ritiro per il guasto al motore, "è un grande peccato, qui al Mugello con questa atmosfera brucia ancora di più ma soprattutto brucia perché ero molto veloce. Avrei potuto lottare per vincere, la moto stava andando molto bene".  Il 'Dottore' si è soffermato poi sul duello nei primi giri con Lorenzo:"Mi aspettavo fosse molto veloce, aveva questo passo da ieri pomeriggio. Era uno dei principali rivali. Ho cercato di passarlo in realtà solo una volta, alla fine del primo giro, ma sono andato molto largo. Poi mi son messo dietro e ho controllato la situazione per capire se riuscivamo ad andare via da Marquez. La gara era ancora lunga, finalmente avremmo potuto fare una bella lotta. Non succede mai, sarebbe stato bello". In chiusura un pensiero sul prosieguo della stagione: "Avere due zeri su sei gare è molto pesante. Adesso bisogna concentrarsi gara per gara, ne mancano ancora 12, e arrivare davanti a Lorenzo e Marquez. Poi vedremo cosa succederà".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Lewis Hamilton File Photo

Hamilton: "F1 per un pilota è il top, ma punto a nuove sfide"

Il neocampione del mondo potrebbe abbandonare le corse

Il Lombardia 2017 - Bergamo - Como - 247 km

Ciclismo, calcio, volley: ecco la tv sportiva su Lapresse.it

Dalla Ciclismo Cup, al Futsal e ai tornei giovanili di calcio. Dal beach volley al pugilato alla Mtb. Con PmgSport, un palinsesto online per chi ama lo sport

Pyeongchang 2018, atleti russi ricorrono al Tas contro l'esclusione dai Giochi

Ieri il provvedimento del Cio dopo il coinvolgimento del Paese nello scandalo doping. Wada: "Decisione consapevole"

Scandalo doping, Russia esclusa da Pyeongchang 2018

Ma alcuni atleti potranno gareggiare ugualmente sotto la bandiera olimpica