Domenica 26 Marzo 2017 - 21:30

MotoGp, in Qatar vince Viñales davanti a Dovizioso e Rossi

Cadono Iannone e il sorprendente Zarco mentre era in testa alla gara

MotoGp, in Qatar vince Viñales davanti a Dovizioso e Rossi

Maverick Vinales su Yamaha ha vinto il Gran Premio del Qatar valido per il Mondiale della MotoGp. Secondo posto per un ottimo Andrea Dovizioso su Ducati, terzo Valentino Rossi sull'altra Yamaha. Al termine di una gara emozionante, Vinales ha domato la resistenza di Dovizioso di circa mezzo secondo con una serie di sorpassi mozzafiato. Poco più dietro Rossi a 2". Soltanto quarto il campione del Mondo Marc Marquez, su Honda, arrivato al traguardo staccato di oltre sei secondi. Quinta l'altra Honda di Dani Pedrosa, ottimo sesto posto di Aleix Espargaro su Aprilia. Completano la top ten Scott Redding su Ducati, Jack Miller su Honda, Alex Rins su Suzuki e Jonas Folger su Yamaha. Solo undicesimo Jorge Lorenzo al debutto sulla Ducati. Sfortunato Andrea Iannone costretto al ritiro con la sua Suzuki dopo una caduta a metà gara mentre era in lotta per il podio con Marquez. La gara è partita con circa 45' di ritardo sull'orario previsto a causa della pioggia.

 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

MotoGp, Dovizioso trionfa in Austria davanti a Marquez

MotoGp, Dovizioso trionfa in Austria davanti a Marquez

Terzo Dani Pedrosa sull'altra Honda. Rossi settimo

MotoGp, Marquez in pole in Austria davanti alle Ducati, Rossi settimo

MotoGp, Marquez in pole in Austria davanti alle Ducati, Rossi settimo

Meglio del 'Dottore' ha fatto con l'altra Yamaha Maverick Vinales, quarto a mezzo secondo da Lorenzo

MotoGp in Austria, Marquez leader nelle terze libere: Rossi risale al quinto posto

MotoGp in Austria, Marquez leader nelle terze libere

Terzo a sorpresa Andrea Iannone a 484 millesimi dallo spagnolo

MotoGp, Rossi: Siamo stati sfortunati e un po' somari

MotoGp, Rossi: Siamo stati sfortunati e un po' somari

Quarto al traguardo: "Sono contento, stavolta la responsabilità non è tutta mia, ce la dividiamo..."