Lunedì 30 Gennaio 2017 - 13:00

MotoGp, Ducati protagonista in test Sepang: Stoner il più veloce

Dietro di lui l'altro ducatista Andrea Dovizioso staccato di 0.115 centesimi

MotoGp, Ducati protagonista nei test di Sepang: Stoner il più veloce

 Ducati subito protagonista nei primi test stagionali della MotoGp sul circuito di Sepang, in Malesia. Il collaudatore della Rossa di Borgo Panigale Casey Stoner è il più veloce con il tempo di 1.59.681 davanti all'altro ducatista Andrea Dovizioso staccato di 0.115 centesimi. Passo leggermente più lento di Jorge Lorenzo, impegnato principalmente nel prendere confidenza con la sua nuova moto. Maverick Viñales segue il duo ducatista al terzo posto a 0.447, mentre il suo compagno di box Movistar Yamaha Valentino Rossi ha provato importanti novità tecniche segnando l'ottavo tempo a 1.014. Bene Andrea Iannone al debutto sulla Suzuki, quinto a 8 decimi da Stoner. L'appuntamento malese è il primo di una tre giorni di prove alla quale seguiranno quelle australiane di Phillip Island e i test a Losail, tracciato dove il 26 marzo vi sarà il consueto primo GP dell'anno.

Stoner ha messo insieme 33 giri e con Dovizioso è stato l'unico a scendere sotto il muro dei 2 minuti. Per quanto riguarda Rossi, il Dottore è rimasto in zona top ten per tutto il giorno ma anche a causa di qualche problema fisico, una fastidiosa sinusite, si è dovuto accontentare di un tempo superiore a quello del neo compagni di squadra Vinales. L'occasione è però servita al nove volte iridato per sfoggiare un nuovo casco raffigurante la sua Tavullia innevata, per provare una nuova carenatura e il nuovo telaio. Più indietro le Honda, con il campione del Mondo Marc Marquez rimasto dopo le prime dieci posizioni a oltre un secondo dal tempo di Stoner. Anche il compagno di box HRC Dani Pedrosa è rimasto di poco fuori dalle prime dieci posizioni.

Tante le novità in questa prima uscita stagionale della MotoGp: dall'esordio di Lorenzo in Ducati, a quello di Vinales su Yamaha. Prima uscita anche per gli esordienti Alex Rins, Jonas Folger, Johann Zarco e Alex Lowes. Dal punto di vista tecnico, sulle moto si è notato subito  l'assenza di appendici aereodinamiche, vietate per la stagione 2017, che rendono le linee delle carenature di tutti i prototipi molto più lineari ma che hanno obbligato i team a soluzioni alternative per dominare la mancanza aereodinamica. La pioggia ha minacciato costantemente le prove ed arrivata nel pomeriggio cristallizzando la tabella tempi. Protagonisti anche il grande caldo e l'umidità che hanno messo a dura prova la resistenza fisica dei piloti.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

MotoGp, Dovizioso trionfa in Austria davanti a Marquez

MotoGp, Dovizioso trionfa in Austria davanti a Marquez

Terzo Dani Pedrosa sull'altra Honda. Rossi settimo

MotoGp, Marquez in pole in Austria davanti alle Ducati, Rossi settimo

MotoGp, Marquez in pole in Austria davanti alle Ducati, Rossi settimo

Meglio del 'Dottore' ha fatto con l'altra Yamaha Maverick Vinales, quarto a mezzo secondo da Lorenzo

MotoGp in Austria, Marquez leader nelle terze libere: Rossi risale al quinto posto

MotoGp in Austria, Marquez leader nelle terze libere

Terzo a sorpresa Andrea Iannone a 484 millesimi dallo spagnolo

MotoGp, Rossi: Siamo stati sfortunati e un po' somari

MotoGp, Rossi: Siamo stati sfortunati e un po' somari

Quarto al traguardo: "Sono contento, stavolta la responsabilità non è tutta mia, ce la dividiamo..."