Martedì 07 Marzo 2017 - 15:30

MotoGp, Capirossi: Marquez favorito, ma in Qatar vedo bene Ducati

E sul 'Dottore' dice: "Rossi ha il potenziale, la forza e la voglia di potersela giocare comunque"

MotoGp, Capirossi: Marquez favorito, ma in Qatar vedo bene la Ducati

"A oggi Marquez è sempre il pilota da battere. Ma anche Vinales e Rossi se la possono giocare. Poi ce ne sono tanti velocissimi, la stessa Suzuki di Iannone è un jolly. Ma lì davanti saranno sempre i soliti". Così Loris Capirossi, ex campione del Mondo di motocilismo e oggi membro della direzione gara come delegato Dorna, fa le carte al Mondiale MotoGp al via in Qatar il 26 marzo. Parlando a margine della presentazione dei palinsesti di Sky, Capirex ha aggiunto a proposito della Ducati: "Lorenzo partirà forte in Qatar, perché è una pista favorevole alla Ducati. Però non sarà facile all'inizio. Dovizioso sta andando anche molto bene e forse all'inizio potrebbe andare meglio. Tutti stanno sperimentando soluzioni nuove e anche da loro mi aspetto delle novirà, ma devono ancora trovare il giusto bilanciamento".

Per quanto riguarda Valentino Rossi, Capirossi ha detto: "Rossi con 38 anni sulle spalle è ancora giovanissimo e combattivo e chissà che fra i due litiganti, Marquez e Vinales, magari non spunti fuori lui. Rossi ha il potenziale, la forza e la voglia di potersela giocare comunque".

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Svelata la Ducati 2018. Dovizioso: "Rinnovo? Non devo più convincere nessuno"

Lorenzo carico: "La squadra e la moto sono pronti. Ho un obiettivo molto chiaro: dare il meglio di me"

Hamilton sgrida il nipote perché si veste da principessa: bufera sui social

Il pilota corre ai ripari: "Mie parole inappropriate, tutti devono potersi esprimere come meglio credono"

Lewis Hamilton File Photo

Hamilton: "F1 per un pilota è il top, ma punto a nuove sfide"

Il neocampione del mondo potrebbe abbandonare le corse

F1, Marchionne: "Ritorno Alfa storico. Addio Ferrari? La minaccia è seria"

L'ad di Fca presenta al museo dell'Alfa di Arese il team Alfa Romeo Sauber e scherza: "Per chi tifo? Per ora per il Cavallino"