Giovedì 28 Luglio 2016 - 13:30

Venezia, in gara tre italiani: Piccioni, Johnson e D'Anolfi-Parenti

Il festival sarà dedicato a due grandi autori, scomparsi di recente: Abbas Kiarostami e Michael Cimino

Mostra di Venezia, in gara tre italiani: Piccioni, Johnson e D'Anolfi-Parenti

E' stata presentata stamattina a Roma la 73° Mostra Internazionale d'Arte Cinematrografica di Venezia, che si terrà dal 31 agosto al 10 di settembre. Presidente di giuria sarà il britannico Sam Mendes. La kermesse sarà dedicata a due grandi autori, scomparsi di recente: Abbas Kiarostami e Michael Cimino. Il primo ha cambiato il nostro modo di guardare e di riflettere sulle immagini in movimento, il secondo avrebbe cambiato il volto del cinema americano ancor più di quanto non sia riuscito a fare prima che gli fosse tolta la possibilità di esprimersi compiutamente. Un duplice omaggio sarà quindi programmato nel corso della manifestazione. Di Michael Cimino verrà riproposto uno dei suoi film più belli e, in parte, sottovalutato: 'L'anno del dragone' (1La kermesse sarà dedicata a due grandi autori, scomparsi di recente: Abbas Kiarostami e Michael Cimino985), con Mickey Rourke. Di Abbas Kiarostami, invece, un programma speciale composto da un cortometraggio digitale inedito della serie '24 Frames' (alla quale il regista iraniano stava ancora lavorando), e 'This is my film: 76 Minutes and 15 Seconds with Kiarostami', un film di montaggio appositamente realizzato da Seifollah Samadian, fedele amico e storico collaboratore di Abbas, che per oltre venticinque anni ne aveva filmato l'attività e raccolto le riflessioni sul cinema, la fotografia, l'arte e la vita.

Il nostro Paese sara' rappresentato nella sezione competitiva da Giuseppe Piccioni con 'Questi giorni', Roan Johnson con 'Piuma' e 'Spira mirabilis' di Massimo D'Anolfi e Martina Parenti. Il film d'apertura, in concorso, sarà 'La La Land' di Damien Chazelle e quello di chiusura, fuori concorso, sarà 'The Magnificent Seven' di Antoine Fuqua.
I film in concorso sono 'The Bad Batch' di Ana Lily Amirpour (USA), 'Une vie' di Stéphane Brizé (Francia-Belgio), 'La La Land' di Damien Chazelle (USA), 'The light between oceans' di Derek Cianfrance (Usa-Australia-Nuova Zelanda), 'El ciudadano ilustre' di Mariano Cohn e Gaston Duprat (Argentina-Spagna), 'Spira mirabilis' di Massimo D'Anolfi e Martina Parenti (Italia-Svizzera), 'Ang Babaeng Humayo (The woman who left)' di Lav Diaz (Filippine), 'La region salvaje' di Amat Escalante (Messico), 'Nocturnal Animals' di Tom Ford (USA), 'Piuma' di Roan Johnson (Italia), 'Rai (Paradise)' di Andrei Konchalovsky (Russia-Germania), 'Brimstone' di Martin Koolhoven (Paesi Bassi-Germania-Belgio-Francia-Gran Bretagna-Svezia), 'Na mlijecnom putu (On the milky road) di Emir Kusturica (Serbia-Gran Bretagna-USA), 'Voyage of Time' di Terrence Malick (USA-Germania), 'El Cristo ciego' di Christopher Murray (Cile-Francia), 'Frantz' di François Ozon (Francia-Germania), 'Questi giorni' di Giuseppe Piccioni (Italia), 'Arrival' di Denis Villeneuve (USA), 'Les beaux jours d'Aranjuez' (3D) di Wim Wenders (Francia-Germania).

 

Per quanto riguarda i film fuori concorso, nella categoria evento speciale ci sarà 'The Young Pope (episodi I e II)' di Paolo Sorrentino (Italia-Francia-Spagna-USA); nella categoria 'fiction' ci saranno 'The Bleeder' di Philippe Falardeau (USA-Canada), 'The Magnificent Seven' di Antoine Fuqua (USA), 'Hacksaw Ridge' di Mel Gibson (USA-Australia), 'The Journey' di Nick Hamm (Gran Bretagna), 'A jamais' di Benoît Jacquot (Francia-Portogallo), 'Gantz:O' di Kawamura Yasushi (Giappone), 'Miljeong (The age of shadows) di Kim Jee Woon (Corea Del Sud), 'Monte' di Amir Naderi (Italia-Francia-USA), 'Tommaso' di Kim Rossi Stuart (Italia).
Nella categoria 'non fiction' ci saranno 'Our War' di Bruno Chiaravallotti, Claudio Jampaglia e Benedetta Argentieri (Italia-USA), 'I called him Morgan' di Kasper Collin (Svezia-USA), 'One more time with feeling (3D) di Andrew Dominik (Gran Bretagna), 'Austerlitz' di Sergei Loznitsa (Germania), 'Assalto al cielo' di Francesco Munzi (Italia), 'Safari' di Ulrich Seidl (Austria-Danimarca) e 'American Anarchist' di Charlie Siskel (USA).
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

"The Avengers: Age of Ultron" (2015)

Chris Evans contro i bulli: è davvero Captain America

L'attore ha risposto a Keaton Jones, il ragazzino preso in giro dai bulli che ha commosso l'America, con un invito davvero speciale

Scene del film in uscita 'The Shape of Water'

Golden Globe, tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Ci sono anche Sorrentino, Virzì e Guadagnino tra i candidati ai premi del cinema e della tv

Kevin Spacey allegations

Nuove accuse contro Spacey: molestò l'ex marito della principessa di Norvegia

L'attore avrebbe toccato lo scrittore nelle parti intime in occasione di un concerto per il Nobel della Pace nel 2007

Firenze, River to River Indian Film Festival: i protagonisti sono la donna e i diritti LGBT

Dal 7 al 12 dicembre la diciassettesima edizione dell'unico festival di cinematografia indiana in Italia