Domenica 08 Luglio 2018 - 09:15

Morto Carlo Vanzina: addio al regista che raccontò l'Italia e inventò il cinepanettone

Insieme al fratello ha diretto una serie di commedie di successo. Tantissimi i messaggi di cordoglio, da Verdone a Gentiloni

Supervacanze di Natale red carpet anteprima

È morto a Roma dopo una lunga malattia all'età di 67 anni il regista Carlo Vanzina. Re della commedia 'all'italiana', creò il 'cinepanettone'. Figlio d'arte, è fratello dello sceneggiatore e produttore Enrico Vanzina. Carlo ha firmato alcuni dei maggiori successi del cinema italiano degli anni Ottanta e Novanta, come 'Vacanze di Natale', 'Sapore di mare', 'Yuppies' e 'A spasso nel tempo'. Dopo un apprendistato con Monicelli, forma insieme al fratello Enrico la celebre coppia di cineasti nota come 'I Vanzina'. Carlo debutta dietro la macchina da presa nel 1976 con 'Luna di miele in tre'. Ha lavorato con quasi tutti i più importanti attori italiani tra cui Diego Abatantuono, Gian Maria Volonté, Sergio Castellitto, Renato Pozzeto, Paolo Villaggio, Gigi Proietti, Enrico Montesano, Vincenzo Salemme, Christian De Sica e Massimo Boldi. In 40 anni di carriera ha realizzato circa 60 film.

I primi successi arrivano proprio con la scoperta di Diego Abatantuono 'Eccezzziunale... veramente' e 'Viuuulentemente mia', entrambi del 1982, seguiti subito dopo dal lancio, nel 1983, di uno spensierato sottogenere vacanziero-nostalgico con 'Sapore di mare'. 'Vacanze di Natale' (1983) e 'Yuppies - I giovani di successo' (1986) segnano la fortuna cinematografica di Carlo Vanzina, che inaugura gli anni Duemila con 'E adesso sesso' e 'South Kensington' (2001), 'Febbre da cavallo - La mandrakata' (2002), atteso seguito del film quasi omonimo (Febbre da cavallo) diretto nel 1976 dal padre. Nel 2003 esce 'Il pranzo della domenica' e nel 2004 'In questo mondo di ladri'. Nel 2005 ha diretto 'Il ritorno del Monnezza', un omaggio ai film polizieschi interpretati da Tomas Milian. Dal 2005 al 2008 dirige 'Un ciclone in famiglia', serie televisiva con Massimo Boldi. Nell'estate del 2008 esce il film 'Un'estate al mare' e dal 2010 torna al grande successo popolare con 'Ex - Amici come prima!' (2011) e 'Mai Stai Uniti' (2013).

I funerali si terranno martedì 10 luglio alle 11 nella capitale, nella basilica Santa Maria degli Angeli e dei Martiri in piazza della Repubblica.

Loading the player...

Tantissimi i messaggi di cordoglio, da Carlo Verdone a Paolo Gentiloni, fino a Silvio Berlusconi. "La notizia della scomparsa di Carlo Vanzina mi ha profondamente rattristato. Con lui il cinema italiano perde un protagonista che ha saputo dipingere con ironia affettuosa il costume, le abitudini, le qualità e i difetti degli italiani. Vanzina ha legato il suo nome a un genere di commedia leggera, ad un cinema di intrattenimento brillante e intelligente, capace di mettersi in sintonia con il pubblico, in grado di conquistare il cuore e la mente degli spettatori - ha detto il leader di Forza Italia - Il gruppo che ho fondato deve molto a Carlo Vanzina, che con il fratello Enrico ha prodotto per noi decine di film: ognuno di essi era una garanzia di successo, ma anche di un prodotto cinematografico mai banale, sempre di qualità. D'altronde Carlo era questo: un uomo di grande levatura intellettuale, colto, garbato, di formazione liberale ereditata dal padre, il grandissimo Steno, e condivisa dal fratello Enrico, con il quale ha costruito quarant'anni di successi. A lui e a tutti i familiari di Carlo Vanzina esprimo il mio più vivo cordoglio, che si unisce a quello di tutti gli italiani che amano il cinema".

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Gli Incredibili 2, da Amanda Lear a Bebe Vio: le voci italiane dietro agli eroi Pixar

A 14 anni dal loro debutto cinematografico, i supereroi Disney tornano più forti e divertenti che mai

Russell Crowe: "Continuo a pensare all'esperienza incredibile del Gladiatore in concerto"

Dopo il successo al Colosseo e al Circo Massimo, l'Orchestra Italiana del Cinema volerà in Cina per portare "Harry Potter" in concerto