Domenica 12 Agosto 2018 - 15:00

Morto lo scrittore premio Nobel V.S. Naipaul: aveva 85 anni

Scrisse oltre 30 libri, molti incentrati sui traumi del cambiamento post-coloniale. L'Academy: "Era un circumnavigatore letterario dalla voce inimitabile"

Festival Internazionale delle Letterature

E' morto a 85 anni l'autore britannico Vidiadhar Surajprasad Naipaul, premio Nobel per la Letteratura nel 2001. "E' morto circondato dai suoi cari, avendo vissuto una vita che per piena di meravigliose creatività e sfide", ha dichiarato la moglie, Lady Nadira Naipaul, descrivendo l'intellettuale come "un gigante in tutto ciò che ha raggiunto". Nato a Trinidad e Tobago, figlio di un dipendente pubblico indiano, Naipaul aveva studiato letteratura alla Oxford University grazie a una borsa di studio. Viveva nel Regno Unito, ma ha trascorso molto tempo viaggiando, diventando sia un pilastro della cultura britannica sia un simbolo di moderna mancanza di radici. I primi lavori si concentrarono sulle Indie occidentali, poi si allargarono ad altre zone del mondo, spesso concentrandosi sul tema dei traumi del cambiamento post-coloniale.

Quando nel 2001 fu insignito del Nobel, l'Academy svedese lo descrisse come un "circumnavigatore letterario, davvero a casa solo dentro se stesso, nella sua voce inimitabile". Ha scritto più di 30 libri e tra le sue opere chiave ci sono 'Una casa per il signor Biswas' del 1961 e 'In uno Stato libero' del 1971, premiato con il Booker Prize. All'inizio della sua carriera, Naipaul era afflitto da preoccupazioni legate al denaro e alla solitudine. Incontrò la prima moglie, Pat, a Oxford, e la donna diventò una sua costante sostenitrice, prima di morire nel 1996. In seguito, Naipaul disse di credere di aver affrettato la sua morte, per aver ammesso pubblicamente, mentre lei era malata di cancro, di aver frequentato prostitute. Nello stesso anno in cui Pat morì, lo scrittore sposò la giornalista pakistana Nadira Alvi. Si diceva fosse solito tagliare le persone fuori dalla propria vita, e lui commentò: "La mia vita è corta. Non posso ascoltare banalità".

La rabbia che emergeva dal suo lavoro era destinata alla corruzione nella politica indiana, così come al trattamento riservato alle ex colonie dai Paesi 'occidentali', sino al culto della personalità. Nel 2010 se ne andò da un evento letterario turco, a seguito di proteste per le sue posizioni sull'islam, secondo cui la religione al contempo schiavizza e tenta di cancellare altre culture. Tra le altre affermazioni per cui si fece notare, quella con cui paragonò l'ex primo ministro Tony Blair a un pirata alla guida della rivoluzione socialista.
 

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Sochi, conferenza riunita Putin-Merkel

Putin da Merkel: cena in castello Meseberg, in menu Nord Stream 2

Quello del gasdotto è fra i temi caldi sul tavolo, soprattutto dal momento che Russia e Germania sono sotto pressione in merito da parte degli Stati Uniti di Donald Trump

ITALY-MIGRATION

Nave Diciotti, con 177 migranti, bloccata da Salvini a Lampedusa

L'unità è intervenuta in acque Sar maltesi per prendere a bordo le persone. La Valletta non li vuole e l'Italia nemmeno. Attacchi sui social

KOFI ANNAN

È morto Kofi Annan, ex segretario generale dell'Onu e premio Nobel per la Pace

È stato il primo africano nero a ricoprire quel ruolo, dal 1997 al 2006. Aveva 80 anni

Spagna, un anno fa attacco a Barcellona: la città ricorda le vittime

Barcellona commemora attacco Rambla divisa su questione Catalogna

In un doppio attentato tra il centro città e Cambris persero la vita 16 persone, tra cui due italiani