Martedì 07 Marzo 2017 - 10:30

Morte Kim, la Nord Corea alza il tiro: i malesi non possono uscire

Lo stop fino a quando la sicurezza dei diplomatici e cittadini nordcoreani in Malesia non sarà "pienamente garantita"

Morte Kim, Nord Corea alza il tiro: i malesi non posso uscire

La Corea del Nord ha imposto il divieto di lasciare il Paese a tutti i cittadini malesi, fino a quando la sicurezza dei diplomatici e cittadini nordcoreani in Malesia non sarà "pienamente garantita". Ad annunciarlo è l'agenzia di stampa Kcna. L'avviso è stato emanato dal ministero degli Esteri di Pyongyang, che ha informato della decisione l'ambasciata malese.

LEGGI ANCHE  Trump: Impegno Usa contro grave minaccia test missilistici da Pyongyang

I cittadini malesi "potranno lavorare e vivere normalmente nelle stesse condizioni e circostanze come prima", hanno fatto sapere le autorità, aggiungendo che la misura resterà attiva fino a quando il caso dell'omicidio di Kim Jong-nam, fratellastro del leader Kim Jong-un morto il 13 febbraio all'aeroporto di Kuala Lumpur, non sarà risolto "in modo adeguato".

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

La Proactiva Open Arms in azione al largo della Libia

Migranti, appello del Papa: "Basta tragedie". Open Arms non denuncia Italia

Per l'ong la guardia costiera libica è colpevole di omissione di soccorso e omicidio colposo in relazione alla morte di due migranti. Tripoli nega: "Solo calunnie"

Foto diffusa dal profilo Instagram di Kensington Palace - Credit: Matt Porteus

Il principe George compie 5 anni: tanti auguri al royal baby più amato

Pioggia di messaggi affettuosi sui social. E in dono arriva anche una moneta commemorativa

Usa, barricato nel market di Hollywood uccide una donna: bloccato

Prima ha sparato alla nonna e alla fidanzata: durante la fuga si è rifugiato nel supermercato prendendo in ostaggio diverse persone. Alla fine si è arreso

TOPSHOT-LIBYA-EU-MIGRANTS-RESCUE

Migranti, Open Arms accusa Libia e Italia. Viminale: "Bugie, li denunciamo"

La nave sbarca in Spagna con a bordo i cadaveri della donna e del bimbo recuperati a largo delle coste della Libia e Josepha, unica sopravvissuta al naufragio