Lunedì 01 Agosto 2016 - 00:00

A Milano l'ultimo saluto a Marta Marzotto, la regina della moda

La nota stilista aveva 85 anni, la morte la sera di giovedì scorso

Morta la stilista Marta Marzotto: aveva 85 anni

Oggi a Milano i funerali della stilista ed ex modella Marta Marzotto, morta due giorni fa. Aveva 85 anni. A dare la notizia era la nipote, Beatrice Borromeo, che su Twitter aveva scritto: "Ciao nonita mia".

 

La stilista è mancata alla clinica 'La Madonnina' giovedì sera. Era ricoverata nella struttura da giorni, come confermano fonti mediche.  Aveva 85 anni, come detto, passati, per la maggior parte, nei suoi famosi e ambiti salotti con personaggi di spicco del jet set internazionale. Qualche nome? Ernest Hemingway, Sandro Pertini, Renato Guttuso, di cui fu amante e musa ispiratrice per vent'anni, Leonardo Sciascia. Eppure, Marta Vacondio, vero nome della stilista emiliana, è nata in una famiglia molto umile: il padre era un casellante delle ferrovie, mentre la madre faceva la mondina. Anche lei sarebbe stata destinata a questa professione, se, negli anni Cinquanta, non avesse conosciuto nell'atelier delle sorelle Aguzzi, dove lavorava saltuariamente come modella, il conte Umberto Marzotto, diventato poi suo marito nel 1954 e del quale continuò a conservare il cognome anche dopo il divorzio.

"Umberto arrivò come l'angelo salvatore - aveva raccontato - aveva tutto quello che una ragazza può sognare. Un nobile. Ero sinceramente innamorata: abbiamo fatto cinque figli insieme, se avessi voluto il patrimonio dei Marzotto, un figlio solo sarebbe bastato, o no?". Dalla loro unione nacquero cinque figli: Paola, madre di Beatrice, la sua nipote prediletta e dal 2015 moglie del principe Pierre Casiraghi, la prima a dare l'annuncio, su Twitter, della sua morte; poi Annalisa, scomparsa nel 1989 per fibrosi cistica ("E' stata la mia grande tragedia", aveva detto Marta in passato), Vittorio Emanuele, Marta Diamante e Matteo, il più giovane, che dalla madre sembra avere ereditato l'amore per il jet set e la bella vita.

Negli anni Sessanta, l'incontro con il pittore Renato Guttuso, che conobbe a Milano in casa Marchi, e dal quale fu ritratta in moltissime opere, soprattutto nella celebre serie delle Cartoline, ovvero 37 disegni in cui l'artista rappresenta le emozioni, le fantasie e gli stati d'animo che provava verso l'amata. Tra i suoi amori, anche Lucio Magri, intellettuale, parlamentare comunista e tra i fondatori de 'Il Manifesto'. Negli ultimi anni, però, l'amore romantico e passionale ha lasciato spazio per l'amore (ricambiatissimo) verso i suoi nipoti, ben nove, dai quali era stata definita 'nonna Big'. "Essere nonna è molto più divertente che essere mamma - aveva raccontato in un'intervista - ai miei nipoti insegno la libertà e da loro imparo la tolleranza". E, sulla sua vita, soltanto un mese fa aveva dichiarato: "Sono passata dalle risaie agli affreschi. Che altro sognare?".
 

 

 

 

LEGGI ANCHE Dalle risaie ai salotti importanti: la vita di Marta Marzotto

LEGGI ANCHE Carla Gozzi: Marta Marzotto aveva mantenuto la sua autenticità

Loading the player...
Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

REALI DI SAVOIA

Savoia, la salma della regina Elena torna in Italia

Elena di Savoia visse mezzo secolo, dedicato a opere caritatevoli e filantropiche, che le fecero meritare la Rosa d'Oro della Cristianità

Da operaio a rubagalline fino a diventare un killer: ecco chi è 'Igor'

L'ex soldato è arrivato in Italia nel 2005, prima lavora poi inizia a delinquere

Roma,Movimenti per la Casa contro lo spettacolo di Beppe Grillo al Teatro Flaiano

Coniugi uccisi a Viterbo: fermato il figlio a Ventimiglia

I corpi delle vittime erano stati trovati avvolti nel cellophane dall'altra figlia della coppia

Arrestato Igor, l'assassino spietato di Budrio: era in Spagna

Era ricercato da mesi. Fermato dopo un conflitto a fuoco in cui ha ucciso tre persone