Martedì 25 Ottobre 2016 - 19:15

Morta di parto a Catania, il marito: Avevo famiglia, ora non ho niente

Valentina Milluzzo è deceduta la scorsa settimana dopo un doppio parto abortivo al Cannizzaro

Morta di parto a Catania, il marito: Avevo famiglia, ora non ho niente

"Io oggi dovevo avere una famiglia, dovevo avere una moglie e una bambina. Ora non ho più niente. Ci sembra ingiusto che una persona entri in ospedale sana e piena di vita e ne esca morta". A 'La vita in diretta' parla Francesco Castro, marito di Valentina Milluzzo, morta la scorsa settimana dopo un doppio parto abortivo all'ospedale Cannizzaro di Catania.

Castro ha poi fornito la sua versione sulle ultime ore di vita della moglie, in contrasto rispetto a quanto emerso dall'indagine degli ispettori del ministero: "Quel giorno, il 29, ci viene detto che uno dei gemelli era un maschietto e l'altra una femminuccia. Poco dopo ci viene riferito del problema dell'utero aperto. Ci siamo precipitati per vedere cosa stesse succedendo, e abbiamo visto Valentina che si torceva del dolore. Io ho visto solo l'infermiera e le ho chiesto dove fosse il dottore. Lei ha risposto dicendo che il sabato e la domenica il medico non era disponibile".

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Ryanair air traffic control strikes

Ryanair cancella 600 voli in Europa per 25 e 26 luglio: coinvolti 100mila passeggeri

Lo stop a causa di uno sciopero del personale in Spagna, Portogallo e Belgio

E' morto Toto' Riina il 'capo dei capi'.Aveva 87 anni

Mafia, Dia: "Rischio tensioni e atti di forza per successione Riina "

La scomparsa di Salvatore Riina è stato un elemento destabilizzante

Operazione 'Gramigna' dei Carabinieri.Scacco al clan Casamonica

Bari, uomo si barrica in casa con il fucile: bloccato

A Palo del Colle. Con lui c'era anche la zia, che è riuscita a scappare

Sanremo 2015 - Quarta serata

Padova, laurea in Scienze per Sammy Basso, affetto da invecchiamento precoce

Il ragazzo di 22 anni è il volto di diverse iniziative a favore della ricerca su questa rara malattia, la progeria. In Italia ci sono 5 casi