Mercoledì 31 Maggio 2017 - 15:45

Morta a 75 anni Molly Peters: prima Bond girl a spogliarsi in film 007

Il suo nudo aveva scatenato polemiche da portare la British Board of Film Classification a imporre alla pellicola la categoria X perché considerato troppo osé

Morta a 75 anni Molly Peters: prima Bond girl a spogliarsi in film 007

La Bond girl Molly Peters non c'è più: l'attrice britannica 75enne, famosa per aver interpretato nel 1965 l'infermiera Patricia Fearing di fianco allo 007 incarnato da Sean Connery nel film 'Agente 007 - Thunderball: operazione tuono', è morta ieri, martedì 30 maggio, per cause ancora sconosciute. Una nota sulla pagina ufficiale di James Bond su Twitter ha confermato la notizia: "Siamo tristi di apprendere che Molly Peters è scomparsa all'età di 75 anni - si legge nel tweet -, i nostri pensieri vanno alla sua famiglia".

La bionda attrice è stata la prima a spogliarsi in uno dei film della saga sulla più famosa spia del cinema: il suo nudo aveva scatenato tante polemiche da portare la British Board of Film Classification - l'organizzazione responsabile della classificazione dei film nel Regno Unito - a imporre alla pellicola la categoria X perché considerato troppo osé.

Dopo il successo di 'Thunderball', Peters è apparsa solo in un pugno di altri film, tra cui 'Tiro a segno per uccidere' del 1966 e 'Non alzare il ponte, abbassa il fiume' del 1968 di fianco a Jerry Lewis, prima di ritirarsi dalle scene a causa di disaccordi con il suo agente. Riferisce il giornale britannico 'Express' che Peters si era sposata e aveva avuto un figlio, poi morto, e nel 2011 aveva sofferto di un ictus.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Photocall del film "The post"

The Post, Spielberg racconta il giornalismo: “Con Trump la libertà di stampa è in pericolo”

Il regista Steven Spielberg e i protagonisti Tom Hanks e Meryl Streep a Milano per presentare in anteprima il loro prossimo film, inelle sale italiane dale 1 febbraio

Catherine Deneuve chiede scusa: "Abbraccio le vittime delle molestie"

L'attrice francese non si pente della firma sotto l'appello alla "libertà di molestare". Ma chiede scusa a chi si è sentita offesa

The Weinstein Company Presents A Special Screening of "DJango Unchained"

Cinema, è ufficiale: DiCaprio nel nuovo film di Tarantino su Charles Manson

Attore e regista di nuovo insieme dopo Django Unchained. La pellicola sarà incentrata sul pluriomicida mandante della strage in cui fu uccisa Sharon Tate, incinta di 8 mesi moglie del regista Polanski

Roma, Premio Giuliano Gemma

Hollywood, una stella per Gina Lollobrigida: è la 14ma italiana sulla Walk of Fame

Il primo febbraio l'icona del cinema riceverà il riconoscimento a Los Angeles