Domenica 08 Maggio 2016 - 12:45

Mondiali marcia: Schwazer vince la 50km a Roma e vola a Rio

Dopo tre anni e nove mesi di squalifica Alex Schwazer torna in gara e trionfa

Alex Schwazer

Dopo tre anni e nove mesi di squalifica Alex Schwazer torna in gara e vince la 50km di marcia del Mondiale a squadre di Roma in 3h39'00. Un tempo e un piazzamento che per il campione olimpico di Pechino 2008 valgono la qualificazione ai Giochi di Rio 2016. I criteri decisi della Fidal infatti prevedevano che questa fosse una sorta di 'Trials' interno alla squadra per aggiudicarsi i tre posti per i Giochi. Unica discriminante entrare nei primi otto nella classifica generale. Il crono di Schwazer rappresenta anche la seconda prestazione mondiale stagionale dietro al 3'37"48 del francese Yohann Diniz.

L'altoatesino, nel gruppo di testa fin dalle prime battute, ha rotto gli indugi tra il 25esimo ed il 30esimo chilometro dove si è involato in solitaria staccando tutti i rivali. Alle sue spalle è giunto l'australiano Jared Tallent (3'42"36), ora a Londra 2012 ed argento agli ultimi Mondiali. Terzo posto per l'ucraino Igor Glavan( 3'44"00). In Casa Italia è festa anche per il quarto posto dell'atleta di casa Marco De Luca 3'44"47, primato personale.

 

UNA DELLE GARE PIU' BELLE. "Sapevo quello che potevo fare oggi. E' stata una gara bellissima con un tifo incredibile ed abbiamo vinto anche a squadre. Forse è stata una delle più belle che ho fatto. Non me la dimenticherò. Sono super contento". Cosi Alex Schwazer dopo la vittoria. "Se questa vittoria mette fine alle polemiche?  Non lo so, e non mi interessa sinceramente. Io quello che posso fare è andare bene nelle mie gare poi tutti sono liberi di dire quello che vogliono. Io sono concentrato su quello che voglio fare, per me tutto il resto è relativo".

Quello di Schwazer è stato anche il secondo tempo stagionale: "Conta poco perché nelle gare importanti (come le Olimpiadi, ndr) è sempre uomo contro uomo. Il tempo va bene ma se facevo due minuti in più andava bene ugualmente". Schwazer dedica la vittoria odierna: "alle persone che, fortunatamente, non mi hanno mai lasciato solo. Ma - precisa - non mi senti un 'poverino. Sono stato male, ma ho fatto uno sbaglio bello grande". A Rio potrebbero tornare in gara anche i russi, qui assenti per i problemi di doping che hanno coinvolto la federazione locale. "Decidere se in Brasile dovranno potranno esserci o meno non spetta a me - conclude - io con questo argomento ho chiuso da tempo e comunque non ho problemi ad affrontare nessuno".

 

TALLENT POLEMICO: HA BARATO.  L'oro olimpico di Londra 2012, l'australiano Jarred Tallent, è polemico dopo il secondo posto ai mondiali di marcia di squadre di Roma alle spalle di Alex Schwazer, tornato in gara dopo tre anni e nove mesi di squalifica. "La percezione che si ha da fuori è che abbia vinto ancora una volta uno che ha barato", le parole dell'Aussie. Pronta la replica dell'azzurro in mix zone: "Forse era un po' stanco alla fine - dice - con me in gara è stato poco...". Nella successiva conferenza stampa i due si sono praticamente ignorati.

 

MALAGO': HA AVUTO LA FORZA "Alex ha avuto la forza di crederci, credo che il merito sia tutto in lui e in Sandro Donati, che è stato corteggiato come non si fa neanche nei migliori film d'amore, perché era l'unico che poteva dargli la certificazione di atleta che ha sbagliato e che ora non vuole più sbagliare. Non era facile, perché hanno vissuto come due monaci per lungo  tempo. È andato più in la delle più rosee previsioni, complimenti a tutta la squadra italiana" ha detto il presidente del Coni, Giovanni Malagò. commentando a caldo la vittoria di Alex Schwazer nella 50 km di marcia del campionato del mondo a squadra di Roma che gli aprirà le porte dei Giochi di Rio 2016.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

FILE PHOTO: Team Sky rider Froome of Britain celebrates on the podium after winning the Vuelta Tour of Spain after the last stage of the cycling race between Arroyomolinos and Madrid

Ciclismo, Froome positivo al doping (Salbutamolo) alla Vuelta 2017

E' il miglior ciclista del momento. Quest'anno ha vinto Tour e Vuelta. Team Sky: "Spiegheremo tutto"

Ciclismo, presentazione del Giro d'Italia 2018

Giro d'Italia parte da Gerusalemme ovest e Israele minaccia di annullarlo

L'ira dei ministri israeliani per la partenza da "West Jerusalem": "C'è una sola capitale"

Ciclismo, presentazione del Giro d'Italia 2018

Ciclismo, svelato Giro 2018: da Gerusalemme a Roma, al via anche Froome

Presentato il percorso della edizione 101 della corsa rosa. Partenza in Israele il 4 maggio e arrivo nella capitale il 27. La novità è la presenza del britannico

"I Roveri" di Torino premiato al World of Leading Golf

La struttura del Royal Park ha ricevuto il prestigioso riconoscimento per i "Migliori servizi"