Venerdì 05 Gennaio 2018 - 21:00

Molestie, accuse di stupro contro il regista premio Oscar Haggis

Quattro donne hanno denunciato molestie. Due di loro hanno raccontato di essere state violentate

Premiere di Spielberg al 55° New York Film Festival

Un nuovo scandalo scuote Hollywood. Dopo i diari segreti di Woody Allen e le polemiche sul produttore Harvey Weinstein e l'attore Kevin Spacey, è il regista Paul Haggis a finire nel mirino. Quattro donne hanno denunciato di aver subito molestie dal film maker hollywoodiano, e due di loro hanno raccontato di essere state violentate.

Come riporta il Daily Mail, la prima donna ad accusare il regista premio Oscar è stata Haleigh Breest, che lo ha denunciato per stupro a dicembre 2017. Haggis ha citato in giudizio la donna, dichiarando si trattasse di un ricatto. Ma altre tre donne, venute a conoscenza del procedimento penale, si sono fatte avanti. Una di loro sostiene anche lei di essere stata stuprata. L'avvocato di Higgs ha dischiarato che il suo assistito non ha violentato nessuno.

Higgs ha vinto la statuetta d'oro nel 2004 per il suo film Crash.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Immagni d'archivio di film storici

Venticinque anni fa moriva Audrey Hepburn. Unicef: "Esempio di straordinaria generosità"

Attrice premio Oscar e ambasciatrice Unicef, è scomparsa all'età di 63 anni il 20 gennaio 1993

Molestie, Colin Firth si pente del film con Woody Allen: "Non lavorerò più con lui"

L'attore premio Oscar aveva recitato per l'acclamato regista nella commedia "Magic in the Moonlight"

Milano, la presentazione del film "Fabrizio De Andrè, principe libero"

Luca Marinelli 'Principe libero' nel film su Fabrizio De Andrè

Un biopic che racconta quarant'anni del grande Faber: Genova, la politica, l'alcol, l'amore. Il tutto legato dalla musica

Archival Cinema and Entertainment

Molestie, Brigitte Bardot bacchetta le colleghe 'civette' per un ruolo

Per l'ex icona del cinema la denuncia da parte di molte attrici è "nella maggior parte dei casi, ipocrita, ridicola, irrilevante"