Mercoledì 14 Dicembre 2016 - 08:15

Modena, primario aggredito con acido: fermato un 59enne

Indagini hanno consentito di accertare l'esistenza di un movente passionale alla base del gesto

Modena, primario aggredito con acido: fermato un 59enne. Ipotesi motivo passionale

I carabinieri del comando provinciale di Modena hanno eseguito un decreto di fermo emesso dalla procura della Repubblica di Modena nei confronti di D.A., 59enne modenese, indagato per tentato omicidio e lesioni personali aggravate. Il fermato è ritenuto responsabile dell’aggressione ai danni di Stefano Tondi, primario di cardiologia dell’Ospedale di Baggiovara, e del figlio Michele, avvenuta nella serata del 10 novembre scorso presso la loro abitazione di Vignola (in provincia di Modena).

Le indagini, rese complesse anche a causa della zona particolarmente isolata in cui è avvenuta l’aggressione, hanno consentito di accertare l'esistenza di un movente passionale alla base del gesto compiuto da D.A.. I particolari saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che sarà tenuta alle ore 11 dal procuratore della Repubblica di Modena presso il comando provinciale carabinieri di Modena.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Nuova operazione Carabinieri palazzi Athena Zingonia

Mafia, parla nuovo pentito. Cinque arresti: c'è anche il figlio dell'autista di Riina

Ad aiutare l'operazione sarebbe stato un pentito di mafia

Maltempo a Roma

Meteo, fine settima variabile: vento forte e neve abbondante sulle Alpi

Le temperature saranno altalenanti: in calo sabato, in temporaneo rialzo domenica, torneranno a diminuire ancora nella giornata di lunedì

Salute, brusco aumento dei casi di influenza: in oltre 2 milioni a letto

Non solo la spremuta d'arancia, tutti i rimedi della nonna contro l'influenza

Gli agricoltori svelano i segreti per curare i malanni di stagione

Questura Milano - Arrestati tre italiani per spaccio, detenzione di armi e ricettazione

Dalla droga alla prostituzione, gli italiani spendono 19 miliardi in attività illegali

E il valore è aumentato negli ultimi 4 anni. La Lombardia è la regione con più elevato numero di segnalazioni