Sabato 27 Febbraio 2016 - 15:30

Moda, per Gucci un 'pugno in un occhio' che non fa mai male

Il nuovo designer Alessandro Michele tenta di "sovvertire" le regole della moda

La collezione Gucci

Per il secondo anno consecutivo, Gucci decide di sovvertire le regole della moda e fare tutto a modo suo. Ma solo chi conosce davvero bene le regole della moda può fare un'operazione così ardita e avere successo: la persona in questione è Alessandro Michele, designer del brand fiorentino dal gennaio del 2015, che ha sostituito 'in corsa' Frida Giannini, dopo la brusca dipartita della designer. La creatività di Michele non ha limiti, eppure nulla appare mai stonato, nemmeno quando riporta in passerella, rivisitate, le 'spallone' degli anni Ottanta, che propone anche per abiti da sera dalle gonne impalpabili in tulle, oppure abbina ad abitini sofisticati e bon ton ricami di serpenti o gatti minacciosi; o, ancora, crea total look giallo limone o rosa confetto, che normalmente dovrebbero risultare un pugno in un occhio. Lui si ferma al limite del burrone, sconvolge lo spettatore ma tutto poi trova posto, trova armonia, trova un ordine, e risulta gradevole. E' la creatività, bellezza, direbbe qualcuno.

Non si pone limiti nemmeno in fatto di colore, spaziando dal color lacca ai pastello, magari abbinati insieme, dall'azzurro Tiffany al giallo, al rosa, al nero più intenso, finendo nei romantici cipriati. Per quanto riguarda i materiali, si va dal broccato al raso, per gli abiti più eleganti, agli intarsi di pelo nelle maniche delle giacche, ai tessuti cinesi, con cui confeziona tuniche eleganti o long dress avvitati. Tailleur coordinati, magari in broccato o totalmente coperti di paillettes, abiti lunghi, alcuni anche principeschi, cappe di pelo enormi e caldissime, ma in colori fluo. Tutto è contemporaneo e vintage allo stesso tempo, con numerose incursioni negli ani Settanta per aderenti completi giacca-pantalone in tweed, spina di pesce, ovviamente in colori e disegni a contrasto. Ammirarli è facile, portarli, poi, è un altro discorso... 
 

Scritto da 
  • Chiara Dalla Tomasina
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Vanessa Incontrada disegna la nuova capsule collection per Elena Mirò

Vanessa Incontrada disegna capsule collection di Elena Mirò

Al concept store Miroglio Piazza della Scala a Milano il lancio della collezione disegnata dall'attrice

Italiani pazzi per lo shiatsu, dal 18 al 25 la settimana dedicata

Italiani pazzi per lo shiatsu, per liberarsi dallo stress

"Uno dei principali benefici è che è uno strumento per conoscere meglio se stessi"

Moda, Noemi testimonial per Fiorella Rubino con la collezione 'Remix'

Noemi testimonial per Fiorella Rubino con la collezione 'Remix'

La cantante ha reinterpretato i look della collezione autunno/inverno 2016

Venezia 73, Carrozzini: Vi racconto mia madre, la stilista Franca Sozzani

Carrozzini: Vi racconto mia madre, Franca Sozzani

Il regista figlio d'arte ha presentato alla mostra 'Franca: caos and creation'